Petkovic: "La Juve resta favorita, ma occhio all'Inter"

19.10.2019 07:15 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Petkovic: "La Juve resta favorita, ma occhio all'Inter"

“Quest’anno la Serie A è più entusiasmante, occhio all’Inter: si è inserita nella corsa con Juve e Napoli, può fare bene”. A TuttoMercatoWeb parole firmate Vladimir Petkovic, commissario tecnico della Nazionale Svizzera.

Juve sempre favorita?
“Vincere aiuta a vincere. La Juve gli ultimi sette-otto anni ha vinto tutto, ha una rosa importante. Si, resta la favorita”.

Stasera i bianconeri giocheranno contro il Bologna. Dove Sinisa Mihajlovic ha dimostrato una forza fuori dal comune.
“Auguro a Sinisa tutto il bene possibile. Il calcio è un gioco, la vita ha difficoltà serie. Sinisa ha un grande carattere, una forza vera. Quello che sta facendo è straordinario, davvero. Per quanto riguarda la partita invece, dopo la sosta delle Nazionali può esserci qualche sorpresa. Bisogna sempre giocare al massimo”.

E la sua ex Lazio?
“Sta facendo bene. Con un po’ di costanza in più può lottare per i primi quattro posti. La lotta è aperta, c’è anche la Lazio. Così come l’Atalanta”.

Per l’Atalanta è un anno importante...
“Si, ma anche difficile. Perché l’Atalanta non è abituata a lottare a questi livelli. È un’ottima squadra, con un bel gioco”.

Al Milan brilla poco Ricardo Rodriguez, che in Nazionale, invece, è uno dei protagonisti.
“Può fare e farà di più. Ma le circostanze devono essere favorevoli. È un calciatore sensibile, i problemi con lui vanno affrontati in maniera delicata. Va coinvolto. Per la Nazionale ha sempre fatto bene, sono fiducioso. Dimostrerà il suo valore anche con il Milan”.

I rossoneri hanno esonerato Giampaolo. Al suo posto Pioli.
“Peccato, davvero. Quando un allenatore viene esonerato dispiace sempre. Bisognerebbe valutare ogni aspetto quando si prende un allenatore. Mi dispiace per Giampaolo. Auguro a Pioli tutto il bene, ha materiale per fare bene”

E lei, mister? Dopo la Nazionale pensa al ritorno in un club?
“In Nazionale sto vivendo una bellissima esperienza. Guardo tante partite. Abbiamo costruito un bel progetto con i giovani. Oggi penso a novembre, a vincere le partite e fare bene con la Nazionale. In futuro però chissà: se arrivasse qualcosa di intrigan