Mughini: "Conte all'Inter, ho gli incubi. Sarri? Nessun simbolo dell'antijuventinismo"

18.06.2019 14:50 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
Mughini: "Conte all'Inter, ho gli incubi. Sarri? Nessun simbolo dell'antijuventinismo"

Giampiero Mughini, tifoso della Juventus, è intervenuto ai microfoni di Radio CRC e ha parlato dell'approdo di Conte all'Inter e di Sarri sulla panchina bianconera: "Cosa può regalare Antonio Conte all'Inter? Tanto. Ho gli incubi: l'idea che un pezzo di Juve sia andato all'Inter, mi crea angoscia. L'Inter è un'altra cosa, mi aspettavo che fosse un competitor accanito anche nella scorsa stagione perché la rosa è molto forte. L'Inter non l'ho mai capita, mi ha lasciato di stucco non vederla lottare per i primissimi posti. Per la Juventus aumentano le chance di vincere la Champions League? Assolutamente no, è una competizione molto complessa. Sarebbero aumentate con Pep Guardiola? Sì, perché ha grande esperienza in Europa e ottima familiarità con i campioni. Però col Manchester City dov'è arrivato? Neppure in semifinale. Con Sarri diminuiscono le chance di vincere lo scudetto? No però dipende dagli altri. Se l'Inter azzecca il grande campionato... Napoli? Non so dirlo, non so fare un pronostico. E' la seconda in classifica, questo sì. L'anno scorso, dopo il colpo di testa di Koulibaly, il Napoli era lì dal vincere: ha fatto un campionato splendido, se vinceva non potevi dire nulla. L'ultimo campionato, invece, è finito due mesi prima: è stato brutto, sono stati due mesi inutili. Sarri era il simbolo dell'antijuventinismo? Non è esatto. Era il comandante della squadra che competeva con noi, nessun simbolo".