MOGGI a TMW: “Ho visto una squadra con una verve diversa rispetto a quella di Sarri. Su Morata...”

22.09.2020 07:30 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Simone Calabrese
MOGGI a TMW: “Ho visto una squadra con una verve diversa rispetto a quella di Sarri. Su Morata...”

La prima di Pirlo? Quando la Juve lo ha scelto avevo parlato di scommessa coraggiosa da inseguire e perseguire. Ho visto una Juve totalmente diversa: prima aspettava sempre palla al piede, ora la riconquista uomo contro uomo. Ho visto una squadra con una verve diversa rispetto a quella di Sarri. E poi mentre prima la difesa subiva, oggi ci sono i centrocampisti a proteggere e così va a farsi benedire il detto degli schemi”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex dg della Juventus, Luciano Moggi.

L’avversario però, domenica, non era dei migliori...
“La Samp non era particolarmente brillante, poi quando sono entrati Ramirez e Quagliarella la Juve ha avuto un momento di sbandamento. In ogni caso la squadra ha fatto due gol. Questa Juve gioca divertendosi. E poi Bonucci è libero di fare il gioco che vuole”.

Intanto in bianconero arriva Morata.
“È l’alternativa a Dzeko. Suarez invece non è mai stato contattato dalla Juventus anche perché non è il tipo di giocatore che piace. Morata è un ritorno e non so esprimermi perché l’ho seguito poco. Ma alla Juve ha fatto bene, se è stato richiesto vuol dire che vedono in lui una risorsa”.

Che mercato è stato fon adesso?
“Ci sono stati i ritorni degli anziani tipo Vidal e poi c’è Nainggolan che potrebbe restare all’Inter. Giocatori di esperienza che potrebbero far diventare competitiva l’Inter. Bene McKennie alla Juve, non si è ancora visto Arthur: i bianconeri hanno già dimostrato che bisogna trovare i loro antagonisti”.

Sorride anche il Napoli con Osimhen.
“È entrato nel secondo tempo, ha cambiato e spaccato la partita: con le sue piroette e la velocità ha creato spazi per Insigne e Mertens. In Francia ha fatto bene, può fare altrettanto anche a Napoli”.

I colpi di questo mercato?
“McKennie ed Osimhen, ma non ci sono stati colpi sensazionali. Tonali potrebbe partire dalla panchina, ma è tutto da vedere: un conto è giocare nel Brescia e un altro nel Milan”. 

Da chi si aspetta altre mosse?
“Non dalle grandi. La Roma però se non da Dzeko può mettersi in pista come quinta forza del campionato. Se dovesse venderlo non sarebbe certo Milik il giocatore con cui sostituirlo: è un buon attaccante che aspetta la palla, non è Dzeko”.