Marolda: "Gattuso non trova il bandolo della matassa, Con la Juve si doveva accorgere..."

25.01.2021 23:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Marolda: "Gattuso non trova il bandolo della matassa, Con la Juve si doveva accorgere..."
TuttoJuve.com

 Il giornalista Francesco Marolda è intervenuto in diretta ai nostri microfoni durante ‘Calcio Napoli 24 Live’ trasmissione in onda su CalcioNapoli24 TV (296 Digitale Terrestre) per parlare delle ultime notizie sul Napoli. Ecco quanto evidenziato da CN24:

“Il Napoli è da sesto posto? Nessuno ha parlato di scudetto, ho sempre detto che fosse una squadra da primi quattro posti e con il dovere di tentare di essere competitiva fino alla fine. Il sesto posto è poco, la squadra ha dimostrato di saper essere migliore: più dei risultati, preoccupa l’apatia in cui sembra essere sprofondata la squadra, il non gioco. Se dopo mezza stagione chiediamo di spiegare cosa è il Napoli, probabilmente si va in difficoltà.

Ieri è stata una partita indecifrabile tecnicamente e comportamentale, non sono mai stato tenero con Gattuso ma mi dispiace dirlo: vedo un allenatore che non trova il bandolo della matassa, e non da oggi. Con la Juventus è stato regalato spazio a Cuadrado, dalla panchina bisognava accorgersene. Io non so se quello che ha detto Gattuso sul piano partita interpretato in un altro modo sia vero, significherebbe che la squadra agisca non seguendo l’allenatore. C’è mezzo campionato da giocare, il Napoli ha la possibilità di risalire nella top 4, guai dal punto di finanziario non finirci.

Gattuso out? È sempre stato divisivo, ma mandarlo via senza avere un piano alternativo già pronto sarebbe un errore. Io non sono per la cacciata a prescindere, ha ancora margini per recuperare ma il coraggio deve averlo lui nel cambiare e non deve chiederlo alla squadra.

Oggi il confine tra un Napoli che può lottare per il quarto posto e può precipitare è molto sottile: non sono mai stato gattusiano, ma senza alternative mi butterei nel baratro da solo. Non sono per l’esonero, ma Gattuso deve darsi una regolata altrimenti l’addio a fine stagione sarà ovvio e normale e penso che il Napoli ci stia già pensando. Deve darsi una mossa altrimenti sarà indifendibile.

Bisogna ripartire dall’assetto della squadra, ci sono difficoltà in mezzo e si ripercuotono sulla difesa: ieri sono stati fatti errori da ragazzini. In questo momento ricompattare il gruppo, essere chiari, ammettere le proprie colpe se necessario e rivedere l’assetto della squadra. Solo Gattuso non ha capito che il Napoli non può giocare a due, se il centrocampo ha bisogno di essere aiutato si deve ripartire da lì”