Marchetti: "Chelsea non così convinto di dover lasciare Sarri gratuitamente"

13.06.2019 08:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Marchetti: "Chelsea non così convinto di dover lasciare Sarri gratuitamente"

Il giornalista Sky Luca Marchetti si è espresso anche sul mercato della Juventus nel suo editoriale per Tuttomercatoweb. Ecco le sue considerazioni: "Il primo colpo il Milan lo ha messo a segno: Rade Krunic, dall'Empoli con una trattativa che andava avanti a fari spentissimi da almeno un mese e che Maldini, nonostante l'addio di Leonardo, ha voluto portare avanti. Una trattativa condivisa non solo con Gazidis ma anche con Boban (e Massara sullo sfondo, che nelle prossime ore si unirà al gruppo rossonero anche dal punto di vista formale: era a Milano proprio per definire i dettagli). Giocatore seguito a lungo durante l'anno (anche durante gli allenamenti...) e poi il colpo piazzato: 8 milioni di euro più bonus con un contratto di 4 anni al giocatore.

In attesa della chiamata per formalizzare il contratto Giampaolo si gode gli ultimi giorni di vacanza in compagnia di Galeone ed Allegri.

E' stata una giornata intensa per tutti: anche per la Juventus. Due giorni di missioni europee per Fabio Paratici. Il ds bianconero è stato prima in Francia (a Parigi) dove ha incontrato il Lione chiedendo nuovamente informazioni su Tanguy Ndombele, sul quale c'è stata un'offerta del Tottenham da 45 milioni e la Juventus vuole rimanere informata. E una chiacchierata è stata fatta anche per Amine Gouiri, attaccante del 2000 dei francesi. La seconda tappa del tour è stata a Londra dove certamente ha avuto un incontro con il Manchester United. Chiacchierata, ancora una volta per Pogba, nella quale si è accennato anche a Cancelo. Il terzino infatti sembrava diretto al City ma l'alta richiesta della Juventus e la necessità dei Citiziens di dover vendere prima Danilo hanno rallentato la trattativa. Così la Juve ne ha parlato anche con i Red Devils, magari per inserirlo in scambi o possibili operazioni da fare, perché no anche con lo stesso Pogba. Un contatto di persona per capire la reale valutazione del francese da parte dello United. Nel frattempo, sempre a Londra, si è fatto sotto l'Everton che vorrebbe prendere Moise Kean. Ma la presenza di Paratici a Londra non può non portare a Sarri. E non possiamo escludere un nuovo contatto con il Chelsea per il discorso Sarri. E' necessario trovare un accordo e alla fine è probabile che in qualche modo un indennizzo la Juventus debba pagarlo per l'allenatore. I Blues infatti dovranno pagare 3,5 milioni di pound per liberare Lampard. Per questo non sarebbero così convinti di dover lasciare Sarri gratuitamente (considerando che gli ultimi allenatori del Chelsea, Sarri compreso, sono arrivati sempre con pagamento di clausola). Insomma, come al solito, diplomazie al lavoro per portare alla conclusione anche questa situazione.

Infine, anche se non c'entra nulla con la trasferta europea, la Juventus ha le mani su Hamed Traoré dell'Empoli. La conferma è arrivata dal presidente Corsi. Ma Traoré non rimarrà a Torino. E' infatti il primo pensiero del Cagliari per la sostituzione (eventuale) di Barella. E qui arriviamo all'Inter.

Intanto c'è stato un nuovo incontro con l'Inter, stavolta con Giulini presente, a cena. Non si è arrivati ancora all'accordo e si continuerà a lavorare, con nuovi appuntamenti previsti nei prossimi giorni. Esce Eder, dal discorso contropartite (troppo complicata la situazione) ma non scema certamente l'interesse nerazzurro, anzi. Giulini ha parlato a Sky: "Barella ha molte richieste tanti club lo vogliono. Dopo 5 anni al Cagliari giusto che vada... può essere la volta dell'addio per vederlo in competizioni europee. Non ha accordi con alcun club così come non lo ha il Cagliari con nessuno. L'Inter è molto interessata a Barella come altri club, ha fatto una proposta seria, noi stiamo valutando ma ora non ci soddisfa". Ma è una strada da percorrere. Come da percorrere è la strada di Lazaro, esterno destro dell'Hertha Berlino. Presto ci sarà un incontro anche con i tedeschi per arrivare alla chiusura della trattativa.

Nel frattempo però l'Inter un colpo lo ha chiuso: Lucien Agoumé, centrocampista classe 2002 del Socheaux. I nerazzurri hanno visto gli agenti del giocatore in sede e hanno trovato l'accordo anche col club francese, a cui andranno 4,5 milioni di euro più bonus. Il giocatore è atteso a Milano la prossima settimana per firmare. Come la prossima settimana si perfezionerà il riscatto di Politano (dopo il pranzo con il Sassuolo) e con più "margine" (almeno di tempo) il rinnovo di D'Ambrosio. Capitolo uscite: accordo vicino con lo Standard Liegi per Vanheusden e Emmers per un'operazione complessiva da circa 20 mln.

Alla Fiorentina ha trovato il suo nuovo direttore sportivo: Daniele Pradé (un ritorno, in realtà). Al suo posto a Udine un altro ritorno: Pierpaolo Marino. Che però non potrà avere come braccio destro un'icona come Gabriel Omar Batistuta, con un ruolo da definire nel dettaglio, ma sicuramente non di rappresentanza. Ora subito al lavoro: prima l'incontro a NYC con Montella e poi la questione Chiesa.

Il Cagliari non si ferma invece alla trattativa per la cessione di Barella. Oggi rinnovato Cigarini, riscattato Cacciatore, respinta l'offerta dell'Atalanta per Pavoletti (a testimonianza del fatto che il Cagliari non ha affatto intenzione di smobilitare, soprattutto nell'anno del centenario, anzi). E la conferma di interesse per Defrel.

Ala Samp, altro incontro con Ferrero e Osti con Di Francesco: incontro interlocutorio, la risposta dell'ex allenatore della Roma è prevista entro il fine settimana. Ecco perché l'ipotesi Pioli non è affatto tramontata. All'Atalanta piace Ferrari del Sassuolo, alla Spal è arrivata un'offerta dell'Apoel Nicosia per Dickmann, al Genoa piacciono Scamacca (attaccante del Sassuolo e protagonista al Mondiale Under 20), e Pajac del Cagliari (lo scorso anno in prestito a Empoli da gennaio, già avuto da Capozucca a Frosinone). Il Parma dovrebbe acquistare a titolo definitivo Sepe per 4 milioni di euro: richiesti anche Rog (che era in prestito al Siviglia) e Ounas. Più difficile, nonostante l'ottima sinergia con il Napoli, il ritorno di Inglese.

Radu e la Lazio potrebbero dirsi addio: il club è pronto a lasciarlo andare senza pretendere indennizzi qualora arrivasse un'offerta gradita al giocatore. Mentre in entrata la Lazio è molto interessata a Jony, esterno del Malaga, ma lo scorso anno in prestito all'Alaves.

In Serie B riparte l'avventura di Inzaghi, con il Benevento. Mentre all'estero il centro del mercato per il momento è Madrid. Il Real ha ufficializzato Mendy, terzino del Lione: quarto acquisto dopo Militao, Jovic e Hazard, spesi in tutto circa 250 milioni di euro. In tutto questo mentre Griezmann è destinato al Barcellona, l'Atletico Madrid prova a prendere Joao Felix: è pronto a pagare i 120 milioni della clausola e a offrire 6 milioni a stagione al giocatore".