Lulic: "Negli ultimi anni ci siamo divisi le coppe con la Juve"

23.07.2019 19:40 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lulic: "Negli ultimi anni ci siamo divisi le coppe con la Juve"

Nel ritiro della Lazio ha parlato il Capitano Senad Lulic. Ecco le sue parole riprese dai colleghi di Lalaziosiamonoi.it:

L'obiettivo rimane la Champions? Cosa ha insegnato la scorsa stagione?

"Sicuramente l'obiettivo rimane quello, la Lazio non è da ottavo posto, dobbiamo migliorare e imparare dagli errori commessi. Quest'anno ci serve una rosa molto larga, lunga, per raggiungere gli obiettivi, per giocarci la Champions con le altre ci vuole una squadra forte. Speriamo di lottare fino in fondo e che la squadra rimanga sana, che abbia meno infortuni possibili. L'obiettivo comunque è quello di arrivare in Champions".

Si respira un clima più sereno?

"Tra di noi è sempre stato sereno, il gruppo è spettacolare, dentro e fuori dal campo. Il gruppo è unito come l'anno scorso, poi ci sono delle partite in cui le cose non funzionano alla perfezione, per andare in Champions dobbiamo fare un campionato perfetto, ci sono tante squadre forti. Vogliamo dare il massimo". 

Se la Lazio resta così, è più forte dell'anno scorso?

"Sono arrivati giocatori nuovi, speriamo che tutti rimangano. Più ne arrivano, meglio è. La concorrenza fa bene a tutti, solo così si migliora".

A livello mentale serve il salto di qualità?

"La testa ci è sempre stata, non entriamo in campo con la mentalità di perdere. Poi ci sono i cali in una stagione e si perdono partite inaspettate, come contro Spal e Chievo. Sotto questo punto di vista dobbiamo migliorare. Dobbiamo giocare come se fosse sempre l'ultima gara. Oggi giocare in Serie A non è semplice, contro qualsiasi avversario. L'importante è dare il massimo in campo". 

Cosa manca alla Lazio per raggiungere la Champions?

"Come ho detto prima la concorrenza fa bene a tutti. Avendo concorrenza nella squadra si può migliorare. Se rimaniamo questi, se arriva qualcun altro siamo a un buon punto". 

Pensate già alla Supercoppa?

"Negli ultimi anni ci siamo divisi le coppe con la Juve, ci si pensa alla Supercoppa, dobbiamo capire quando giocare. Fa piacere giocare con un trofeo in palio, prima dobbiamo fare una bella preparazione". 

A breve verrà sorteggiato il calendario: quanto può influire sulla stagione?

"Non dipende l'ordine degli incontri, tanto bisogna giocare con tutti. L'anno scorso abbiamo affrontato Napoli e Juve all'inizio, vedremo cosa succederà questa volta".

Quanto sposta la conferma o la partenza di Milinkovic? Che impressione ti ha fatto Jony?

"Milinkovic è importante, ma come tutti gli altri. È qui da diversi anni, sa cosa significa giocare alla Lazio. Jony speriamo ci dia una grande mano, è un giocatore forte, fa piacere a tutti avere una concorrenza di livello, non solo a me. Solo così si può migliorare".