Luca Marchetti: "Per la Juve è tempo di cessioni"

18.07.2019 06:30 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Luca Marchetti: "Per la Juve è tempo di cessioni"

Il giornalista Sky Luca Marchetti, ha fatto il punto sullle principali trattative di calciomercato nel suo editoriale per Tuttomercatoweb. Tuttojuve.com ha ripreso le sue parole: "Partiamo dalla fine da una cena fra Inte e Fiorentina a Milano dove magari si sarà continuato a parlare di Borja Valero, visto che le due società si erano già viste nel corso del pomeriggio per continuare a capire quali potevano essere i margini per il ritorno del centrocampista spagnolo in viola.
Ma ancor prima della cena alla Fiorentina era venuta in testa un’altra idea. Far tornare in Italia un altro giocatore ovvero Fernando Llorente, svincolato dopo la finale di Champions con il Tottenham.ci sono già stati i primi contatti e la situazione non è affatto semplice, visto che ci sono molte altre offerte per l’attaccante, compreso il rinnovo proposto dagli inglesi, ma l’Interesse è forte. Certamente più vicino Pol Lirola: la Fiorentina è arrivata ad offrire 10 milioni di euro più due di bonus facilmente raggiungibili e altri due difficili e una percentuale sulla futura rivendita.
Scatenata anche la Roma, perché nel giorno dell’ufficializzazione di Mancini (2 milioni di euro per il prestito, l’obbligo di riscatto a 13 milioni di euro più 8 milioni di euro di bonus facilmente raggiungibili e un 10% di futura rivendita) è stato praticamente raggiunto l’accordo con la stessa Fiorentina per Veretout. L’operazione verrà conclusa per una cifra vicina ai 16 milioni di euro più bonus. Si stanno limando gli ultimi dettagli legati ai pagamenti, ma l’operazione è virtualmente chiusa.
Continua invece la campagna acquisti del Milan. E continua con delle idee che dovranno dare al Milan una spinta per il futuro. Ed ecco che l’idea Demiral sta prendendo sempre più piede. I rossoneri si sono mossi sia lato giocatore che lato Juventus, visto che il difensore centrale è indispensabile per Giampaolo, ma il problema è come fare l’operazione. La Juventus infatti vorrebbe mantenere un controllo sul giocatore e per rinunciare all’inserimento di un’opzione chiede 40 milioni di euro. Spetta al Milan decidere se impostare un’operazione a costi minori, senza avere pieno potere sul futuro del giocatore, o lavorare sulle richieste bianconere. A centrocampo invece non si spegne la suggestione Modric. Si aspetterà il ritorno del Real dalla tournée americana: poi magari sarà fissato un incontro per capire la reale fattibilità dell’operazione anche dal punto di vista dell’ingaggio. Il Milan naturalmente aspetta segnali di un’eventuale apertura del giocatore e contestualmente deve ottenere l’ok anche da parte della proprietà per sottoporre a Modric (che ha quasi 34 anni) un triennale a costi molto alti.
Anche l’Inter è in una fase in cui sta cercando di studiare e impostare la strategia per Lukaku. La novità di oggi è che il giocatore non ha preso parte all’amichevole per un piccolo infortunio (una botta). Questo cambia poco nella strategia nerazzurra, visto che il Manchester continua a chiedere 83 milioni di euro e bisogna trovare il modo giusto per proporre fisso, bonus e dilazione di pagamenti. Negli incontri di giornata un altro passaggio sempre con Rebic, dell’Eintracht, che rimane un giocatore molto interessante per i nerazzurri.
Tra stanotte e domani invece il Napoli chiuderà per la cessione di Rog al Cagliari: 2 milioni di prestito e 13 in obbligo di riscatto. Una volta definita questa cessione verrà perfezionato l’arrivo di Elmas dal Fenerbahce, anche questa operazione da 15-16 milioni di euro. Il passaggio di Trippier all’ateltico Madrid libera invece il posto da terzino del Tottenham e il club inglese può pescare in Italia, proprio dal Napoli: il nome più caldo è quello di Hysaj proprio del Napoli, alternativa (ma non troppo!!), Florenzi.
Alla Juventus in attesa dell’ufficialità per De Ligt (ultimi dettagli burocratici tra club in definizione prima dell’annuncio ufficiale: la presentazione potrebbe essere venerdi) è tempo di cessioni. Perin vola a Lisbona, ed è il primo della serie. Per far spazio (economico e in squadra) a Chiesa ci vuole la cessione di qualche pezzo pregiato in avanti.
L’Atalanta per sostituire Mancini continua a trattare Sergi Gomez del Siviglia, al Verona pensano allo svincolato Lazovic (che ritroverebbe Juric, dopo Genoa), il Torino continua ad insistere per Verdi e accarezza l’idea Dimarco (Inter, lo scorso anno al Parma). A Brescia è arrivato Chancellor, difensore venezuelano che domani farà le visite mediche. Ha impressionato Cellino in coppa America, contro Aguero e Lautaro. Il Sassuolo si avvicina ad Obiang: offerti 9 milioni al West Ham, c’è ottimismo per poter chiudere. Il Genoa non molla Amine Harit, trequartista franco-marocchino classe ’97 dello Schake04. Così come il Lecce che continua a lavorare per Burak Ylmaz. In difesa resta caldo in nome di Rogel del Kryla Sovetov Samara".