LIVE TJ - PIRLO: "Un peccato esserci complicati la vita. Sono molto contento della prestazione dei ragazzi più giovani"

13.01.2021 23:58 di Camillo Demichelis Twitter:    Vedi letture
Fonte: Dall'inviato all'Allianz Stadium Camillo Demichelis
LIVE TJ - PIRLO: "Un peccato esserci complicati la vita. Sono molto contento della prestazione dei ragazzi più giovani"
TuttoJuve.com
© foto di Image Sport

Andrea Pirlo ha parlato in conferenza stampa al termine della gara contro il Genoa. Ecco le sue parole riportate da TuttoJuve.com: 

Che impressioni ha avuto soprattutto da ragazzi più giovani? 

"I ragazzi hanno fatto una grande partita sono contento per loro, hanno dimostrato di avere qualità ed essere all'altezza. Peccato esser andati ai supplementari potevamo gestire meglio la partita".

È soddisfatto dei ragazzi giovani? 

"Si sia per me che per la società, vuol dire he li hanno scelti molto bene. Era la prima partita per molti e hanno fatto veramente bene sono molto contento".

Un giudizio su Bentancur? 

"Bentancur sta facendo bene lo sta dimostrando in tutte le partite. Abbiamo grandi aspettative e lui le sta rispettando e per noi è un giocatore davvero importante".

Un giudizio sull'intesa di Kulusevski con Morata? Possono giocare tutti e due insieme a Ronaldo?

"Hanno avuto un'ottima intesa soprattutto nel primo tempo dove hanno avuto tante occasioni da gol quando hanno giocato molto vicini e giocando l'uno per l'altro. Si allenano insieme da inizio stagione si conoscono bene e sanno come cercarsi e stasera l'hanno dimostrato bene.

Quale esperimento l'ha convinta di più? 

"Volevo vedere Bernardeschi terzino ch avevo intenzione di provarlo da tempo, ma non avevo mai avuto modo di farlo. Ha fatto una buona partita di grande corsa e intensità quindi sono molto soddisfatto della sua gara".

Cosa non funziona in certi momenti della gara?

​​​"Capita ogni tanto, pensiamo che la gara sia chiusa perdiamo concentrazione pensando sia facile, invece se non metti la giusta concentrazione e testa le gare diventano molto complicate. Come oggi che siamo andati ai tempi supplementari e non abbiamo gestito le forze. Dovevamo chiuderla prima".