LIVE TJ - Garcia: "Destino nelle nostre mani. La Juve prende più gol del solito ma noi abbiamo meno ritmo". Depay: "Orgoglioso di De Ligt"

06.08.2020 17:44 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
Fonte: inviato all'Allianz Stadium
LIVE TJ - Garcia: "Destino nelle nostre mani. La Juve prende più gol del solito ma noi abbiamo meno ritmo". Depay: "Orgoglioso di De Ligt"

Prima Maurizio Sarri e Leonardo Bonucci in rappresentanza della Juventus, poi Rudi Garcia e Memphis Depay sponda Lione a raccontare quelle che sono le sensazioni sul ritorno degli ottavi di finale di Champions League in programma domani sera all’Allianz Stadium. Tuttojuve.com vi riporta la conferenza stampa dell'allenatore e del capitano dei francesi in diretta.

Domanda per Depay: Come ti sei preparato a questa partita?

“Esco da un lungo infortunio però sono tornato. Ho giocato qualche amichevole e la finale col PSG. Penso di essere in buone condizioni, ci siamo allenati parecchio e duramente e sono più che pronto per giocare questa partita speciale. Non ci sono i tifosi ma dobbiamo accontentarci, non ci sono alternative”

Domanda per Garcia: Cosa vi portate dalla Coppa di lega persa?

“La delusione è stata molto grande. Abbiamo sfiorato la coppa di lega e invece niente. Abbiamo il destino nelle nostre mani, possiamo giocarci la qualificazione al prossimo turno”

Domanda per Garcia: Quanto è importante Guimaraes?

“È un giocatore che mi piace molto, è di gamba e difende molto bene. È un giocatore collettivo, è molto prezioso anche quando bisogna attaccare”

Domanda per Garcia: Ci ricordi protocollo sanitario che seguirete e che differenza c'è tra voi che siete stati fermi e la Juve che invece ha giocato?

“Ci sono i pro e i contro. Giocando 14 partite puoi rimetterti in pista, ma chiaramente la Juve può essere anche più stanca. Ha vinto il campionato in 36 giornate quindi non si può pensare che siano ancora stanchi. Lo svantaggio è per noi che abbiamo meno ritmo. La coppa di lega ha dimostrato che abbiamo una buona forma. Protocollo standard, oggi è una conferenza stampa un po’ surreale. Ho l’impressione di essere in un gioco televisivo, però capisco che la situazione lo richiede. Il ritmo dovrà essere trovato”.

Domanda per Garcia: Può essere una partita di rivincita contro la Juve?

“No è un altro momento, un’altra squadra e un’altra competizione. Non c’è niente del passato che può essere nella mia mente in questa partita. Giocheremo senza pubblico ed è un peccato, è sempre meglio anche in trasferta giocare con i tifosi perché il calcio è fatto per giocare con la tifoseria”.

Domanda per Garcia: una qualificazione ai quarti potrebbe salvare la stagione?

“Siamo arrivati finale di coppa di lega, siamo agli ottavi di Champions e il campionato è durato solo 28 partite. Se devo guardare indietro la situazione è questa, ma adesso vogliamo concentrarci sulle prossime e speriamo di poter sentire l’inno della Champions anche più avanti”.

Domanda per Garcia: La Juve prende tanti gol ultimamente, pensa ancora che la Juve è favorita?

“Quando vinci 1-0 all'andata la percentuale va verso chi ha vinto ma visto l’avversario e la Juve che è una grande squadra siamo pari. Poi vediamo perché mi hanno detto tutte le critiche che arrivano alla Juve, ma una squadra che vince il campionato dopo 36 partite ed è al nono scudetto consecutivo rimane una grande squadra. Solo dire questo vale livello della Juve. Possiamo dire sì che prendono più gol e noi non è che arriviamo qua solo per difendere. Vogliamo anche fare un gol perché sarà più facile qualificarsi così”.

Domanda per Depay: Che sensazioni hai avuto con il PSG e domani sarà anche una sfida personale?

“Rientrare in squadra è stata una grandissima sensazione. Eravamo alla loro altezza, domani è un’altra partita però. Farò del mio meglio, tutta la squadra. Abbiamo un grande spirito”.

Domanda per Depay: Dove preferisci giocare?

"Forse preferisco stare a centrocampo per poter toccare la palla di più. Abbiamo lavorato in questa direzione, cerco di fare del mio meglio per creare opportunità, possiamo essere particolarmente pericolosi con il pallone".

Domanda per Depay: Avete in mente la prestazione dell’andata?

"Siamo nelle condizioni per giocare anche domani. Conosco le qualità dei giocatori della Juve ma ho molto fiducia nel Lione e dobbiamo ripetere quella prestazione”.

Domanda per Depay: Hai parlato con De Ligt?

“Durante il lockdown in Olanda ci siamo visti una volta. Abbiamo chiacchierato e ci siamo ripromessi che ci saremo rivisti presto. Lui ha fatto un ottimo lavoro qui in Italia, ha grandi margini di miglioramento. È un campione e sono molto orgoglioso di lui. Domani non saremo amici. Ogni tanto sì parliamo”.

Domanda per Depay: Senti che stai diventando un leader all’interno della squadra?

“A questa età ho più esperienza, cerco di aiutare la mia squadra. Cerco di avere un ruolo positivo nella squadra e mi sembra di averlo fatto al meglio. Io posso imparare dai miei compagni e loro da me. Cerco di comportarmi al meglio”.

Domanda per Garcia: Cambia qualcosa con o senza Dybala?

“Ci sono tante stelle nella Juve. Fanno tutti la differenza, noi siamo umili ma anche molto ambiziosi. Vogliamo qualificarci”.