Licari (Gazzetta): “Juve poco sarriana”

08.12.2019 15:45 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Licari (Gazzetta): “Juve poco sarriana”

Il collega Fabio Licari su Gazzetta si sofferma della gara di ieri: “Juve poco “sarriana”. La difesa continua a schierarsi allegramente, e lo fa proprio contro una squadra che ha segnato in area 36 gol su 37, consentendo così a Luiz Felipe un improbabile pari; e davanti, una volta sotto, Sarri ricorre al cambio Dybala-Higuain quando il primo sarebbe stato in teoria più utile per accorciare la squadra. Tutto il contrario. Il pari dell’Inter con la Roma viene,all’improvviso rivalutato come fosse una vittoria, addirittura un allungo in classifica sui bianconeri che ora sentono il fiato della Lazio sul collo. Niente testa a testa «privato» Conte-Sarri, ma virtuale allargamento della sfida scudetto: perché Simone Inzaghi è sempre più all’inseguimento, settimo successo di fila, -3 dai bianconeri, e sta giocando molto meglio di Juve e Inter. Tutto è possibile in questo campionato che sembra la Premier per quanto è combattuto e senza padrone. Lazio-Juve è sembrata una partita da Premier.  Contano sicuramente gli episodi del secondo tempo, del «rosso» che squilibra una partita fino a quel momento alla pari (da 1-1 a 3-1), e naturalmente del k.o. repentino di Bentancur migliore in campo. Ma la Juve si farebbe del male da sola negando le colpe che ha. Siamo i primi a riconoscere che Sarri richieda oggettivamente tempo per essere assimilato, ma il gioco, malgrado il tecnico parli di passi avanti, sembra in crisi d’identità: solito quarto d’ora di sarrismo, azioni verticali in velocità con triangoli da applausi, il tutto confuso però”.