Libero - La maledizione dei neri italiani. Kean ha la sindrome Balotelli

13.10.2019 13:45 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Libero - La maledizione dei neri italiani. Kean ha la sindrome Balotelli

"La maledizione dei neri italiani. Kean ha la sindrome Balotelli". Titola così stamattina Libero.  Dopo le bravate in coppia con Zaniolo all’Europeo, l’ex Juve ci ricasca con l’Under 21 Fallo di reazione ed espulsione con l’Irlanda. Come Mario, sembra non maturare mai. Gabriele Galluccio scrive: "Dottor Moise e Mister Kean. Le due anime di un predestinato che rischia di perdersi troppo presto. Sulla scia di Mario Balotelli, altro italiano di seconda generazione che è stato tanto osannato durante l’ascesa, quanto massacrato nel momento in cui non è riuscito a compiere l’ultimo passo, quello che differenzia gli ottimi giocatori dai campioni. Se è vero che proprio il bresciano e Drogba sono i suoi idoli calcistici, allora Moise farebbe bene a seguire le orme di Didier, professionista esemplare dalla carriera invidiabile. Non come quella di Mario, che è sì stato un talento purissimo, ma che ha capito troppo tardi di non poter diventare grande senza determinate qualità mentali. Le cosiddette balotellate hanno solo peggiorato la sua percezione al di fuori del rettangolo di gioco, ma ad averlo frenato è stato l’essersi accontentato di vivacchiare di momenti di gloria più o meno lunghi, senza mai aspirare a qualcosa di più. (...)"