Ko a Lione, la Juventus si affida alla cabala: nella storia ben 13 le rimonte vincenti

27.02.2020 18:30 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
Ko a Lione, la Juventus si affida alla cabala: nella storia ben 13 le rimonte vincenti

Risultato negativo per la Juventus nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. All’Allianz Stadium i bianconeri dovranno battere il Lione con almeno due gol di scarto senza subirne, visto il ko per 1-0 maturato ieri sera al Parc OL. In un momento sicuramente non facile sul piano del gioco (anche contro Brescia e SPAL non sono arrivate prestazioni brillanti), la Juventus si aggrappa comunque alla cabala. Nella sua storia europea, infatti, la Vecchia Signora ha passato il turno per ben 13 volte dopo aver perso l’andata. Non serve scavare troppo indietro nel tempo. L’ultimo precedente risale infatti alla scorsa stagione, quando era arrivato il ko contro l’Atletico Madrid ribaltato poi nel match di ritorno, anche grazie a uno straordinario Cristiano Ronaldo.

Nel 2005, invece, la rimonta riuscì contro il Real Madrid. Vittoria merengues per 1-0 all’andata, al ritorno Trezeguet pareggiò i conti e poi Zalayeta decise il match ai supplementari.Nel 2003 toccò sempre al Real Madrid: ko per 2-1 all’andata a Madrid, ritorno firmato da Trezeguet, Del Piero e Nedved. Nel 1996, anno dell’ultima vittoria in Champions League, i bianconeri ribaltarono ancora una volta il Real perdendo 1-0 all’andata e vincendo 2-0 al Delle Alpi. Poi in finale arrivò la vittoria ai rigori contro l’Ajax all’Olimpico.

Nel 1981 rimonta vincente con il Celtic Glasgow, mentre nel 1975 arrivò il sofferto passaggio del turno contro il CSKA Sofia. Nel 1972 toccò al Marsiglia, mentre nel 1968 fu l’Eintracht Francoforte a crollare nel match di ritorno. Guardando alle altre competizioni, in Coppa delle Coppe 1979/80 i bianconeri rimontarono i bulgari del Beroe Stara Zagora. Nel 1976/77 arrivarono ben due rimonte in Coppa Uefa, prima contro il Manchester City e poi contro il Manchester United. Nel 1988/89 da segnalare l’impresa compiuta contro l’Otelul Galati, mentre nel 1993 la rimonta arrivò contro il Benfica, sempre in Coppia Uefa.