Juventus Under 19, Bonatti: "Il derby sarà un banco di prova"

26.01.2022 19:40 di Benedetta Demichelis   vedi letture
Juventus Under 19, Bonatti: "Il derby sarà un banco di prova"
TuttoJuve.com
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com

Andrea Bonatti ha parlato ai microfoni di Jtv:

Come ritrova la sua Juventus?

"Sarebbe facile direi vediamo sabato. Abbiamo cercato di ottimizzare il percorso di questo mese con la pausa, che penso sia corretta, visto che tante squadre hanno avuto difficoltà per i diversi casi di Covid, noi compresi. Abbiamo cercato di allenarci ottimizzando il rientro dei positivi, per metterli in condizioni e gli altri per farli crescere nei contenuti. Le che la squadra abbia gestito bene questo periodo anche a livello mentale, quindi è chiaro che adesso c’è curiosità e voglia di tornare in campo perché poi alla fine la partita ci manca ed è quello per cui ci alleniamo ed è il momento di sintesi per verificare tutti gli apprendimenti". 

Quanto sarà importante ritrovare il ritmo partita?

"Sisicuramente può mancare il ritmo con i contenuti di concentrazione che solo la partita ci può dare anche a livello di gestione emozionale che sono impilciti in una partita e in allenamento fatichi a stimolare e chi si saprà adattare meglio avrà dei vantaggi in questo riinizio di percorso". 

Che gara si aspetta contro il Torino?

"Sarà una partita molto impegnativa dal punto di vista agonistico per il significato della partita perchè è un derby porta dei valori diversi rispetto ad altre partite. Sarà una partita agonistica anche per le caratteristiche dell'avversario e sarà un buon banco di prova per vedere il livello di crescita, ma penso i ragazzi siano pronti sotto tutti i punti di vista".

Il percorso in Youth League denota la crescita...

"Abbiamo fatto un percorso fantastico, al di là dei record, anche con prestazioni assolutamente convincenti. Forse un po' sottovalutato, perché ci peremttereva di rimanere concentrati visti gli impegni ravvicinati. Siamo contenti di proseguire il cammino in Youth League, come anche in Coppa Italia che ci sarà una sfida impegnativa contro la Roma. Alla fine se vogliamo crescere, dobbiamo confrontarci ad un livello più alto".