Il Mattino - Pugno duro e coraggio: ecco la Juve di Sarri

12.11.2019 13:30 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Il Mattino - Pugno duro e coraggio: ecco la Juve di Sarri

Sulle pagine de Il Mattino si parla della Juventus e del coraggio di Maurizio Sarri nelle scelte che sta compiendo in questa prima parte di stagione: "Eppure Sarri è riuscito in poco tempo a mettere le cose in chiaro pure alla Juventus: magari non ancora sul terreno di gioco, ma l'altra sera ha tracciato il solco. Tra chi comanda e chi deve ubbidire. È più forte di lui: non conosce compromessi. Fa finta di accettarli ma poi va come un treno. Lo scorso anno con Hazard iniziò in un modo e finì in un altro. D'altronde, era solo questione di tempo: ha sopportato tanto Cristiano Ronaldo, le sue regole, i suoi metodi, il suo essere azienda che opera (quasi in autonomia) all'interno di un'altra azienda. Ma poi c'è il campo e lì Sarri non riesce ad essere diplomatico. Può mettere la cravatta a Nyon, ma sul prato resta sempre quello dei tempi della Sangiovannese: gioca chi può fargli vincere la partita. Andrea Agnelli sa bene che gatta da pelare si è portato in casa. Lo sa perché sia Nedved che Paratici pensavano a qualcun altro che raccogliesse l'eredità di Allegri. Ma Agnelli voleva proprio uno come Sarri che domenica con coraggio e con rigore professionale non ha badato a nulla e ha sostituito CR7, probabile Pallone d'oro, con Paulo Dybala. Sarri è fatto così: Cristiano non meritava l'altra sera contro il Milan di restare in campo e lui non ci ha pensato su. E poco importa se mai nessuno lo aveva sostituito per due volte consecutive. È il suo marchio, questo, c'è poco da fare".