Il Giornale - La Ronaldomics porta la Juve tra Enel ed Eni nei big di Borsa

07.12.2018 08:35 di Redazione TuttoJuve Twitter:   articolo letto 7884 volte
Il Giornale - La Ronaldomics porta la Juve tra Enel ed Eni nei big di Borsa

Il Giornale si sofferma sull'importante traguardo finanziario tagliato dalla Juventus: "La Ronaldomics porta la Juve tra Enel ed Eni nei big di Borsa". La società entra nell’indice FtseMib, il paniere dei 40 titoli principali di Piazza Affari. Con i conti in profondo rosso. Marcello Astorri scrive: "Spesso decisivo sul campo, adesso Cristiano Ronaldo trascina la Juventus anche in Piazza Affari. La società di calcio, quotata dal 2001, è stata inserita da Borsa Italiana nell’indice Ftse Mib (insieme con Amplifon). Le modifiche (dall’indice escono Mediaset e Mediolanum) avranno efficacia a partire dal 27 dicembre. Per la Juventus FC significa sbarcare fra le 40 azioni più rappresentative del mercato italiano. E significa, indirettamente, una maggiore appetibilità del titolo anche per i grandi fondi istituzionali che investono sul listino principale (...) a svolta è arrivata dopo l’acquisto di Cristiano Ronaldo: il titolo negli ultimi 6 mesi ha fatto segnare +90%. Il motivo lo spiega Banca Imi, nel rapporto Ronaldomics: il fuoriclasse portoghese, nei suoi quattro anni di contratto, compreso il prezzo d’acquisto, impatterà sui bilanci per 365 milioni trascinandoli in rosso per 3 anni. Ma porterà la società a triplicare i ricavi entro il 2022, a quota 624 milioni (dai 557 attuali) grazie alla vendita di magliette e ai maggiori introiti dalle sponsorizzazioni. Secondo le stime del rapporto, il pareggio di bilancio arriverà nel 2022 (...)".