Il Fatto Quotidiano - Sarri alla Juve: pace a chi sognava Pep

17.06.2019 20:50 di Giovanni Spinazzola Twitter:    Vedi letture
© foto di Imago/Image Sport
Il Fatto Quotidiano - Sarri alla Juve: pace a chi sognava Pep

Paolo Ziliani, dalle colonne de Il Fatto Quotidiano, ha parlato del sogno Guardiola svanito, definito "balla sesquipedale", l'assurdo fatta notizia, per cinque motivi. 

Serietà. Secondo il collega, Guardiola è solenne e programmatore e non resterà meno di cinque anni a Manchester dove si sente un papa, proprio come fatto a Barcellona.

Amici. Pep a Manchester è stato portato da Txiki Beguiristan, ds del City e Ferran Soriano, ad, amici fraterni del tecnico catalano decisi a portare il alto il City come già fatto con il Barcellona.

Catalogna. Tutto lo staff tecnico dei Citizens è spagnolo, anzi, catalano. Insomma, Pep si trova a casa a Manchester.

Comandamenti. Per Agnelli "vincere è l'unica cosa che conta" mentre Guardiola è un visionario, erede di Sacchi a cui interessa vincere giocando bene.

Educazione. Per Agnelli, dagli under 8 va inculcato il motto del "vincere è l'unica cosa che conta", mentre per Guardiola l'obiettivo è imparare a giocare a calcio fin dai pulcini, con l'educazione al bel gioco.

Reset. La Juve deve svecchiarsi, è una delle squadre più vecchie d'Europa e deve ringiovanirsi. Per poter ingaggiare Pep c'è un dna da cambiare perché il catalano vuole vincere giocando bene.