Graziani: "Juve cambia assetto durante la partita. In Europa può vincere"

23.10.2019 16:20 di Giovanni Spinazzola Twitter:    Vedi letture
Graziani: "Juve cambia assetto durante la partita. In Europa può vincere"

Francesco Graziani, ex attaccante, oggi opinionista, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva anche di Juve.

"L'Atalanta di Gasperini gioca molto meglio dell'Inter considerando il diverso valore tecnico, poi magari tra qualche mese sarà diverso. Se il City doveva fermarsi? Per me no. Una volta con la Roma giocavamo con il Napoli eravamo 4-0 e Liedholm all'intervallo ci disse 'le squadre vanno sconfitte non umiliate, se non serve vediamo di non fare gol'. Poi la partita è finita 5-1. Però rispetto maggiore per me me è non fermarsi.

L'Atalanta a differenza del Toro ha giocatori più duttili, non hanno grande nome ma una eccletticità e grande capacità collettiva, giocano in modo fluido con velocità. Il Torino ha troppi alti e bassi, e ci vuole più coraggio: ha 6 attaccanti e ne gioca uno e mezzo. Il Toro per me ha gli uomini per giocare 4-3-3 ma Mazzarri sotto questo aspetto credo che non mi darà mai retta.

La Juventus cambia assetto tattico anche durante la partita, con Sarri vedo qualcosa di diverso nel palleggio. Ha tecnica e tanti ricambi. Se mantiene carattere e caparbietà anche in Europa mai come quest'anno mi sembra competitiva per vincere.

L'Atalanta con Spal e Fiorentina ha rimontato, la filosofia è giocare a calcio, ha una sua identità. Ieri è andata così ma per me è uscita a testa alta e gli elogi di Guardiola non sono una presa in giro, il primo tempo è stto straordinario.

Chi ha giocato ha un vantaggio rispetto a chi non lo ha fatto a certi livelli. C'è l'esempio di Mancini che pur senza gavetta ha dimostrato di essere di alto livello. Se il Genoa ha fatto questa scelta su Thiago Motta si prende un rischio ma ci sta.

La Fiorentina comincia a far fatica senza attaccanti, alla lunga spero che Montella lo capisca che un terminale con caratteristiche diverse serve.

Il Milan ha giocato un po' meglio e forse meritava di più ma con Giampaolo non si sarebbe detto, io elogio più il Lecce che deve salvarsi e ha preso un risultato importante

Ibra al Napoli? Lui cambia gli equilibri, ma poi che fai con Milik e LLorente? Se arriva Ibrahimovic fa piazza pulita, gioca lui e la squadra deve giocare per lui ed il Napoli può farlo.

De Laurentiis su Mertens e Callejon? Se non vuoi rinnovare non farlo ma comunque non mi esprimerei così pubblicamente. Ai giocatori queste cose danno fastidio. Parla di due che hanno dato e stanno dando molto al Napoli. Credo che Ancelotti debba intervenire, perché certe dichiarazioni si sentono nello spogliatoio e poi per prenderne due altrettanto bravi il Napoli alla fine dovrebbe spendere di più".