Giordano: "Juve ha cambiato troppo. Problema di Pirlo e dei giocatori"

02.03.2021 15:40 di Giovanni Spinazzola Twitter:    Vedi letture
Giordano: "Juve ha cambiato troppo. Problema di Pirlo e dei giocatori"
TuttoJuve.com

Ospiti: Gigi Cagni, Bruno Giordano e Marcello Chirico - Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli

Bruno Giordano, ex attaccante ed oggi allenatore, ha parlato ai microfoni di TMW Radio. 

Inzaghi, Pirlo, Fonseca e Gattuso. A chi manderebbe un messaggio ora?
"A tutti, perché oggi sei un fenomeno se fai un paio di vittorie e il peggiore se perdi una partita. Devono andare avanti con le loro idee. Quando alleni piazze importanti è normale che sia così".

Un commento sul gioco di molte squadre, che iniziano da dietro la loro azione:
"E' una mia battaglia da anni, come i calci piazzati. Partire da dietro è inutile oggi. Hanno invertito il calcio, con il portiere che imposta l'azione e diventa più importante di un giocatore in movimento. Agli allenatori dico di leggere la partita nei 90 minuti, se tu prepari la partita in un certo modo e continui così sempre, è difficile che le porti a casa".

Juventus con lo Spezia per ripartire dopo l'ennesimo stop di stagione:
"Ha cambiato troppo, sta facendo esperienza su partite che valgono tre punti. Doveva trovare dei giocatori adatti a questo modo di giocare. La Juve non può lavorare durante la settimana ma prima del campionato, ma così non è stato possibile. Oggi si rimette a tre dietro, perché cambiare ancora? Per quanto riguarda giocatori migliorati rispetto allo scorso anno non ne vedo. Ma questo può essere un problema di Pirlo ma anche dei giocatori. Se non riesci a fare quello che ti dice il tecnico, il problema è tuo che non riesci a mettere in pratica quelle idee".