Gazzetta.it - Ronaldo è troppo importante per la Juve e per la sua sfida globale. Ecco perché il caso deve rientrare

11.11.2019 15:50 di Edoardo Siddi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gazzetta.it - Ronaldo è troppo importante per la Juve e per la sua sfida globale. Ecco perché il caso deve rientrare

Interessantissimo articolo di Marco Iaria su La Gazzetta dello Sport in merito al "caso" (virgolette d'obbligo) Cristiano Ronaldo. Il portoghese è troppo importante, si legge, per la sfida globale della Juve e gli strappi non possono essere presi in considerazione. I motivi sono tanti, milioni, se li trasformiamo in euro. 

PASSATO E PRESENTE - Per capirlo basta guardare l'effetto CR7. I primi effetti, oltre le aspettative, si sono manifestati già nel bilancio 2018-19: un milione di magliette vendute, 58 milioni di ricavi extra attivati tra stadio e commerciale, seguito digitale ampliato del 68%, bacino potenziale di tifosi nel mondo cresciuto di 38 milioni. Senza contare i contratti ridiscussi anticipatamente con Adidas e Jeep.

FUTURO - Poi c'è l'aspetto attrattivo. Con Ronaldo si può immaginare un altro colpo come lui. Ha già avuto effetto nella scelta di De Ligt, può rappresentare anche il precedente che consenta di portare a casa quello che Agnelli ha definito il nuovo Ronaldo. Una figura ancora senza volto e senza nome, che dovrà avere la forza in campo e fuori del portoghese, ma arrivare ad abbracciare la Signora in età più giovane. Il futuro passa anche dal presente, che in questo momento non può prescindere da CR7. Non solo in campo.