Galante: "Juve è ancora la squadra da battere, sarà una derby d'Italia diverso. Lukaku? Incide più lui di Dzeko alla Roma o Ronaldo alla Juve"

15.01.2021 22:30 di Andrea Bargione Twitter:    Vedi letture
Galante: "Juve è ancora la squadra da battere, sarà una derby d'Italia diverso. Lukaku? Incide più lui di Dzeko alla Roma o Ronaldo alla Juve"
TuttoJuve.com

L'ex Inter, Fabio Galante dagli studi di Sky Sport 24, con Fabio Galante ha parlato della sfida di San Siro. "Sulla carta la Juve rimane la squadra da battere, ma ora non deve sbagliare più perché il Milan sta facendo un grande campionato e l'Inter può puntare tutto sullo scudetto non avendo più le coppe europee".

Il peso di uno scontro diretto.
"Vincere partite così ti dà fiducia e morale. Mi ricordo Moratti che sentiva di più la partita con la Juve rispetto al derby di Milano, questo ti fa capire l'importanza che riveste questa sfida. Oltre a questo ci sono in palio tre punti pesanti. Lockdown? Non è facile giocare senza pubblico, mi auguro di vedere una bella partita anche se sarà diversa". 

Domenica giocherà l'11 tipo di Conte.
"Giocheranno i più affidabili, sulla carta è una buona formazione e con 5 cambi si può ribaltare una partita, diventano fondamentali. Lukaku? E' una coincidenza che nei big match non lasci il suo marchio. Basta vedere tutte partite dell'Inter per capire che è fondamentale per la squadra e gli schemi di Conte: è fenomenale fisicamente, in più è molto veloce. Pesa più lui di Dzeko alla Roma o Ronaldo alla Juve"