Ferri a TMW Radio: "Era difficile che Pirlo arrivasse con la bacchetta magica"

30.11.2020 20:10 di Benedetta Demichelis   Vedi letture
Ferri a TMW Radio: "Era difficile che Pirlo arrivasse con la bacchetta magica"
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Riccardo Ferri è intervenuto a Stadio Aperto su TMW Radio e ha parlato anche della Juventus: 

Quanto e cosa imputare a Pirlo nell'avvio della Juventus, e quanto e cosa alla costruzione della rosa?

"Era difficile pensare che Pirlo arrivasse e con la bacchetta magica facesse andare a mille una squadra composta da giocatori di altissimo livello ma anche da un centrocampo inferiore alle scorse stagioni. La difesa piange le assenze di Chiellini e Bonucci, poi Bernardeschi e Dybala non riescono a cambiare le sorti: si è un po' più CR7-dipendenti. L'intenzione di Pirlo era arrivare ai risultati col bel gioco, ma sappiamo che non c'è tempo. Si sa che la Juventus ha il traguardo Champions da anni, e sembrava che anche senza Cristiano Ronaldo il campionato potesse essere visto facilmente, mentre oggi non sembra così. Questo la dice lunga sul passo indietro rispetto alle ambizioni delle passate stagioni".

Ibra, Ronaldo e Lukaku. Quale squadra dipende più dal suo leader?

"Per me oggi la Juventus con Cristiano Ronaldo. Il Milan ha dalla sua giocatori comunque reattivi, intensi, che sanno capire quando serve recuperare palla, hanno buone letture nelle linee di chiusura e sanno cosa devono fare. Anche l'Inter, a tratti, magari più a corrente alternata, ha potuto fare a meno di Lukaku. Se dovessi fare una scaletta metterei Juventus, Inter e poi Milan".


Riccardo Ferri intervistato da Francesco Benvenuti e Niccolò Ceccarini