Ferrario: "Juventus, con Conte in panchina non sarebbe a -13 dall'Inter"

30.04.2021 16:40 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Ferrario: "Juventus, con Conte in panchina non sarebbe a -13 dall'Inter"
TuttoJuve.com
© foto di Nicolò Campo/Image Sport

A parlare di Serie A a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è stato il giornalista Pepe Ferrario.

Chi deve dimostrare di più in questo turno?
"Una Juve che dovesse uscire dalle prime 4 posizioni sarebbe epocale e disastroso per la società. Se c'è già aria di rivoluzione, con uno scontro di potere silente tra i due grandi cugini, un conto è entrare in Champions con una rivoluzione parziale. Un conto è uscire fuori dalla Champions con un bagno di sangue economico e tecnico. Il Milan è stato davanti per 21 giornate, non dovesse entrare in Champions sarebbe un mancato obiettivo ma sarebbe una caduta meno fragorosa rispetto a quella della Juventus, che come rosa è ancora la più completa e forte in Italia".

Anche il Milan soffrirebbe economicamente la mancata partecipazione alla Champions?
"E' indubbio che da anni la Champions è una discriminante importante. L'Inter quando ha salutato il ritorno in Champions ha festeggiato come avesse vinto lo Scudetto, perché è un rientro nell'Olimpo del calcio anche dal punto di vista economico. Il Milan ha dovuto affrontare una serie di infortuni incredibili, con 5-6 titolari a lungo fuori. Forse un errore nella preparazione c'è stato, ma il Milan ha fatto moltissimo. Quando vedo la Juve che ha preso Arthur, Kulusevski, dà via Higuain e si riporta dentro Morata, che ha in squadra CR7 e prende Chiesa, come faccio invece a non dire che non è la squadra ancora più forte? Con Conte in panchina, questa Juve era a 13 punti dall'Inter? Io credo di no. E' stato mandato via un allenatore bravo per fare posto a un grande ex centrocampista. Ma con il foglio rosa non puoi guidare una Ferrari".