Donati: "Dybala è un fenomeno, bisogna recuperarlo dal punto di vista mentale"

02.12.2020 20:30 di Benedetta Demichelis   Vedi letture
Donati: "Dybala è un fenomeno, bisogna recuperarlo dal punto di vista mentale"
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Massimo Donati ha parlato a Stadio Aperto su TMW Radio: 

Cosa pensa del momento che sta vivendo Dybala?

"Partiamo dal presupposto che è un fenomeno, e per tanti anni l'ha dimostrato. Sta vivendo questo momento, ma le qualità del giocatore rimangono intatte, non è diventato scarso da ieri a oggi. Lui è uno che va fatto sentire importante: appena perde questa consapevolezza, lui, non riesce a rendere più. L'altra sera ha sbagliato un gol che non avrebbe mai potuto... Bisogna recuperarlo dal punto di vista mentale. Per la partita di stasera, dico che per me era importantissima anche la partitella del giovedì, figuriamoci una sfida di Champions...".

Lo staff tecnico ha fatto confusione con lui?

"Quando è arrivato da Palermo era un ragazzino e se ha raggiunto certi livelli, rimanendo tanti anni alla Juve, vuol dire che anche mentalmente è forte. Però è anche vero che a rimanere in alto ci vuole un altro tipo di forza mentale, che secondo me lui ha di sicuro dato che ha segnato gol importantissimo. Per me è solo un fatto di sentirsi uno dei migliori e non uno dei tanti".

L'arrivo di Cristiano Ronaldo non l'ha recepito bene, quindi?

"Non credo... Dybala può sentirsi importante anche se c'è Ronaldo. Le grandi squadre hanno sempre tanti grandi giocatori, e se non era Ronaldo era un altro. Secondo me è più il fatto di non sentirsi più intoccabile e di far giocare altri al posto suo. Però è fortissimo e tornerà a far vedere le cose che ha mostrato fino ad oggi. Non mi preoccuperei più di tanto, provando a risolvere il problema".


Massimo Donati ai microfoni di Francesco Benvenuti e Niccolò Ceccarini