Damascelli: "Quello della Juventus è il peggior tifo in Italia"

18.05.2019 23:45 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Damascelli: "Quello della Juventus è il peggior tifo in Italia"

Tony Damascelli, firma de Il Giornale, è intervenuto a Radio Sportiva. Ecco le sue considerazioni:

 

SULL'ADDIO DI ALLEGRI: "Dopo 5 anni penso che Allegri non potesse dare e fare di più, con le premesse di un mercato che non sarà spettacolare come gli ultimi, perché il bilancio della Juventus è pesante. Allgri ha vinto quello che poteva vincere e che ha saputo vincere, di più non poteva fare. L'epilogo era prevedibile, sono stati strani i tempi: alla vigilia della partita della festa, ma almeno gli hanno evitato i fischi e le contumelie di quello che è il peggior tifo in Italia. Il pubblico juventino è molto superbo, a volte anche arrogante, irriconoscente, e quindi avrebbe ricoperto di insulti Allegri domenica. L'eliminazione con l'Ajax è stata una ferita abbastanza pesante, ma questa riflessione sul futuro di Allegri e della Juventus è stato maturato nel tempo. Ci sono state altre partite, anche vittorie sofferte, che hanno portato la Juventus a riflettere sul proprio futuro e su quello dell'allenatore.

 

SUL SUO SUCCESSORE: "Il nuovo allenatore non è stato ancora individuato, perché allenare la Juventus non è allenare una squadra qualunque. Non sarà facile individuare questa figura che deve vestire la squadra su Cristiano Ronaldo. E' comunque Andrea Agnelli che deciderà l'uomo che guiderà la Juventus. Riterrei un errore grossolano il ritorno di Conte, perché è uscito in malo modo dalla Juventus. E vi dico che Barzagli non andrà all'Inter".

 

SU NEDVED: "Non ha un ruolo così ambiguo e codardo di uccidere un collega di lavoro senza prendere posizione. La verità è oggettiva: erano maturati i tempi di questa separazione. E credo che non ci saranno scorie polemiche né da una parte né dall'altra. Si è conclusa una storia che non poteva dare di più".