Daino: "Nell'episodio del rigore dato al Milan, Bonucci che poteva fare?"

09.07.2020 21:10 di Luca Cavallero   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Daino: "Nell'episodio del rigore dato al Milan, Bonucci che poteva fare?"

Daniele Daino, ex calciatore, è stato intervistato da Tmw Radio.

Queste la sua chiave di lettura in merito ai recenti falli di mano sanzionati e al rigore fischiato in Milan-Juventus.

Che ne pensa del fallo di mano in Serie A e della sua valutazione da parte degli arbitri? 

"Si vedono dare rigori ultimamente con la nuova regola che da giocatore (e da difensore) che non sarebbero da dare. La nuova tecnologia ti permette di vedere e ci sono tanti tocchi involontari. Il difensore non può giocare con le braccia attaccate al corpo. Oggi si stanno dando troppi calci di rigore. Gli arbitri devono essere bravi a studiare gli episodi e a capire che tante volte il tocco è involontario".

E' successo anche nella sfida di San Siro tra Milan e Juventus.

"Nell'episodio del rigore dato al Milan, Bonucci che poteva fare? Tagliarsi un braccio? Era lì con il braccio, non era volontario quel tocco".