Daino: "Juve senza identità e con problemi in mediana. Pirlo? Lo terrei"

19.01.2021 16:20 di Giovanni Spinazzola Twitter:    Vedi letture
Daino: "Juve senza identità e con problemi in mediana. Pirlo? Lo terrei"
TuttoJuve.com
© foto di Image Sport

L'ex calciatore Daniele Daino, ai microfoni di TMW Radio, ha parlato anche di Juve. 

Perdendo la Supercoppa la Juventus dovrebbe cambiare allenatore?
“Personalmente penso che non avrebbe senso cambiare l’allenatore, al di là dei risultati. La Juventus non ha un’identità precisa e ha un problema strutturale a centrocampo che risale già all’anno scorso con Sarri. Finirei comunque la stagione con Pirlo a prescindere da come andrà, anche se dovesse perdere in Supercoppa e uscire dalla Champions”.

Che percorso può fare la Juventus in Champions?
“Se le due squadre di Milano dovessero continuare a correre così, la Juventus potrebbe mettere più concentrazione e preparazione nelle gare di Champions. Certo i problemi strutturali restano, ora però è fondamentale recuperare de Ligt, che ha tutte le qualità per sorreggere gli attacchi delle grandi d’Europa. Poi serve trovare equilibrio a centrocampo. Arthur non verticalizza mai e questo può essere un problema se di fianco hai Bentancur e Rabiot. La Juventus in campionato non ha chance di raggiungere Inter e Milan”.

Mandzukic e Ibra possono convivere?
“Quando arriva un giocatore come Mandzukic il primo pensiero va lì: possono coesistere lui ed Ibra? Io credo si possa fare, soprattutto in Italia quando giochi contro le difese a 3. Pioli potrebbe lavorare su questo aspetto”.

Milan da Scudetto?
“Con gli acquisti che ha fatto il Milan ha più opportunità di rotazione e per me farà anche qualcos’altro da qui alla fine del mercato. Se Mandzukic sta bene è un ottimo colpo. Ora bisognerà capire la condizione del giocatore”.