Corriere Brescia - Menichini, l’ammazza Juventus: "Il segreto era Carlo Mazzone"

15.02.2020 11:15 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
Corriere Brescia - Menichini, l’ammazza Juventus: "Il segreto era Carlo Mazzone"

Il Corriere di Brescia ha intervistato, Leonardo Menichini, attuale tecnico della Primavera della Lazio, ma anche il vice di Carlo Mazzone che nel 2000  da primo allenatore delle rondinelle, riuscì a espugnare Torino, oltre a togliere uno Scudetto ai bianconeri ai tempi di Perugia. "Se il  Brescia può salvarsi? Sì, perché mancano tante partite. Contro il Milan avrebbe meritato di vincere. La Serie A è diversa dalla B, dove Corini e il suo staff hanno fatto un lavoro fantastico. Qui serve un pizzico di esperienza in più, bisogna sapersi “riposare con la palla”, come piace dire a me. C’è tempo e credo che il Brescia abbia ancora le sue carte da giocare".

Sulle imprese del suo Brescia a Torino: "È uscita una cartaccia (ride, ndr). Ho dei ricordi stupendi, dalla vittoria del 2000 per 2-1 in Coppa Italia fino a all’1-0 firmato da Calori, quando eravamo a Perugia, che di fatto consegnò lo scudetto alla Lazio. Poi c’è quel gol di Baggio, che scartò van der Sar con il controllo. Forse è la rete più bella che abbia mai visto".

Sulla sfida di domani: "L’atteggiamento fa la differenza. Loro cercano di schiacciarti, ma tu devi riuscire a contrastarli e rispondere con pressing aggressivo e ripartenze veloci. Il Verona lo ha fatto benissimo e ha vinto".

Dopo tanti anni di carriera ha scelto di passare alla Primavera della Lazio. «Per me è un bel vivere. A 66 anni mi ero stufato di aspettare che saltasse una panchina. Allenareiragazzi della Primavera è stimolante, perché sento la responsabilità e l’orgoglio di trasmettere loro cosa ho imparato. Ai risultati bisogna unire la crescita personale, mi trovo bene