Codacons: "Pronti a denunciare la Juventus per appropriazione indebita se non rimborserà i tifosi"

28.02.2020 18:10 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Codacons: "Pronti a denunciare la Juventus per appropriazione indebita se non rimborserà i tifosi"

Dopo l’annuncio della disputa di Juventus-Inter a porte chiuse c’è il rischio di uno strascico legale per il club bianconeri. La società di Andrea Agnelli al momento non ha ancora fornito dettagli sul rimborso, anche perché nel proprio regolamento non prevede risarcimenti in caso di disputa di gare a porte chiuse. Nel caso in cui il rimborso non arrivi, il Codacons è pronto a denunciare la Juventus per appropriazione indebita, come confermato dal presidente Carlo Rienzi: “È assolutamente impensabile che la Juventus non rimborsi i tifosi che si ritrovano in mano biglietti inutilizzabili per cause di forza maggiore - ha detto a Fanpage - perché se ciò dovesse avvenire, si concretizzerebbe un illecito, e potrebbe scattare la fattispecie di appropriazione indebita. Per tale motivo riteniamo che non servano generiche quanto inutili diffide verso il club, ma l’ unica arma davvero efficace è il ricorso alla magistratura . Per questo il Codacons – unica associazione che in Italia si è attivata a livello legale per tutelare i cittadini che non possono assistere a manifestazioni sportive ed eventi vari – presenterà un esposto alla Procura della Repubblica di Torino contro la Juve per la possibile fattispecie di appropriazione indebita, e un esposto all’ Antitrust per pratiche commerciali scorrette , qualora la società decida di non rimborsare i biglietti ai tifosi “.