CHIELLINI A JTV: "Colpito da meticolosità ai livelli massimi di Sarri, ricerca sempre la perfezione"

14.08.2019 22:15 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
CHIELLINI A JTV: "Colpito da meticolosità ai livelli massimi di Sarri, ricerca sempre la perfezione"

Giorgio Chiellini ha parlato ai microfoni di Enrico Zambruno su JTV. Tuttojuve.com ha trascritto la sua intervista:

Doppia festa, Villar Perosa e poi è il tuo compleanno.
"Grazie innanzitutto. Oggi faccio 35 anni, è sempre una bella giornata da passare qua perchè alla fine soprattutto i nuovi si rendono conto della diversità di questa squadra, di questa Famiglia, la familiarità di un'azienda e di un marchio globale. E' un qualcosa di speciale e penso che ogni anno venire qua ci riporta un po' alle origini e ci tiene attaccati a quella che è la storia di questa società".

Da Capitano lo spieghi ai nuovi cosa significa Villar Perosa?
"Sì, poi quello che è sempre stato questo campo, questa città per la Famiglia. Andrea, il presidente, ha parlato alla squadra cercando di farlo capire. Poi vivendo questa atmosfera è come un inizio di stagione e adesso si comincerà a fare sul serio".

Che gruppo, che squadra è questa?
"E' un gruppo in formazione, che si sta creando, che sta cercando di assimilare le richieste nuove del tecnico. E' arrivato qualche volto nuovo e dobbiamo sicuramente carburare. Adesso abbiamo dieci giorni, sarà importante l'ultima amichevole di sabato prima dell'inizio del campionato, poi si comincerà a fare sul serio. Questa squadra quando deve rispondere presente l'ha sempre fatto, però adesso bisognerà cambiare marcia. Oggi godiamoci questa festa, ma dobbiamo essere consapevoli che da sabato e dalla prossima settimana bisogna poi cambiare un po' registro perchè si comincia a fare sul serio".

Cosa ti ha colpito di Sarri?
"Sicuramente la meticolosità in tutto il suo approccio, in tutte le cose che fa. E' meticoloso ai livelli massimi perchè ricerca sempre la perfezione. In queste settimane credo che questa sia la cosa che mi ha colpito di più".(trascrizione a cura della nostra redazione)