Chiarenza a RBN: "Penso che Higuain rimanga. La Juve può vincere la Champions"

14.08.2019 18:20 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Chiarenza a RBN: "Penso che Higuain rimanga. La Juve può vincere la Champions"

L’ex giocatore e tecnico della Juventus Primavera Vincenzo Chiarenza ha parlato oggi ai microfoni di Radio Bianconera: "Villar Perosa? C’era molta gente, era la prima uscita stagionale della Juventus, era molto bello. Io ho fatto queste partite negli anni ’70 nella Primavera e in una gara segnai l’1-1. Nei miei ricordi da allenatore ho una squadra Giovinco, Palladino ecc. e abbiamo fatto un risultato di 2-2 contro la Juve di Lippi".

Su Kean: "È l’unico che rappresentava la Juventus giovanile. Non si deve pensare solo alle plusvalenze ma anche a mandare giovani in prima squadra. Dev’essere un lavoro che porta i giovani a far parte della rosa della prima squadra, è giusto che giochino».

Su Sarri: "La Juve di Sarri può arrivare lontano, ha giocatori per il gioco in velocità e profondità. Penso che sia l’anno buono per vincere finalmente la Champions, me lo auguro. Con i giocatori che ha Sarri può avere già un attacco super. Penso che Higuain rimanga in bianconero e penso che per il gioco sia l’ideale come punta o seconda punta".

Su De Ligt: "È un ragazzo eccezionale che dà qualcosa in più alla difesa. Farà un grandissimo campionato con dei gol. Anche Zidane e Platini si sono ambientati e poi hanno fatto bene"..

Su Marchisio: "Se il Torino lo volesse ci andrebbe di corsa. La Juve non lo ha trattato molto bene, gli ha preferito Khedira. Con Marchisio il centrocampista era più dinamico. Se si riprendere bene può fare la differenza. Lui a Torino sta bene e se la società granata lo volesse ci andrebbe".

Su Buffon: "Un giocatore così prima o poi si riprende il suo posto in porta. Speriamo che il titolare (Szczesny, ndr) faccia le cose per bene e si ricordi che ha alle spalle Buffon. Gigi per i giovani è una bella nave-scuola".

Su Pellegrini e Spinazzola: "Se è in lista di partenza vuol dire che non è ancora maturo. Spinazzola non si doveva lasciare andare perché ha grosse qualità ed è un peccato perché veniva dal settore giovanile. Era tutto positivo e mi sembra che abbia fatto molto bene lo scorso anno. Mi ha stupito questo scambio".