Cecchi (La Nazione): "ll giudizio su Sarri e Paratici sarà basato sui risultati. Pjanic non mi ha mai convinto, ma..."

23.02.2020 13:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Cecchi (La Nazione): "ll giudizio su Sarri e Paratici sarà basato sui risultati. Pjanic non mi ha mai convinto, ma..."

Stefano Cecchi, firma de La Nazione, è intervenuto a Radio Sportiva:

SUL'EMERGENZA CORONAVIRUS: "Capisco le preoccupazioni, hanno fatto bene a sospendere le manifestazioni sportive. C'è qualcosa di più importante dello sport, è il rispetto per la nostra vita. Prepariamoci a tempi non facili perché ho paura che la cosa non si fermerà qua. Questo non è il tempo delle polemiche, dobbiamo unirci per uscire ancora più forti da questa situazione".

SU ATALANTA-VALENCIA: "L'Atalanta ha scritto una piccola pagina di calcio bellissima destinata a restare nella storia di Bergamo. Tutti tifano per la squadra di Gasperini".

SUGLI EPISODI DI FIORENTINA-MILAN: "Il gol di Ibrahimovic, nel mio calcio, non si annulla mai. Cosa doveva fare, segarsi il braccio? Anche il rigore di Romagnoli non si dà mai, se me l'avessero dato contro mi sarei arrabbiato molto. Pradè e Iachini sbagliano a dire che era rigore netto, sarebbe stato più nobile ammettere la svista dell'arbitro e concentrarsi sul bel finale di gara della Fiorentina".

SULL'ESPULSIONE DI DALBERT: "Per me quello era più un cartellino arancione che rosso, ma posso dirlo solamente ammettendo l'errore commesso dall'arbitro in occasione del rigore concesso dalla Fiorentina".

SU FIORENTINA-MILAN: "Il Milan ha dominato la gara fino a quando si è giocato 11 contro 11, poi non so cosa sia successo ma in inferiorità numerica la Fiorentina è riuscita a ribaltare l'inerzia della partita".

SUL CAMBIO DI PANCHINA ALLA JUVENTUS: "C'è stata una richiesta di bellezza, il mondo juventino non voleva più Allegri, ma alla fine il giudizio su Sarri e Paratici, come sempre, sarà basato sui risultati".

SUL MILAN: "Fa delle grandi partite ma all'improvviso si spegne. Non capisco cosa succede ma è ingeneroso affermare che sia solo colpa della difesa".

SU PJANIC: "A me non ha mai convinto del tutto ma in questa Juventus è fondamentale".