Ceccarini a 'Stile Juventus': "De Ligt? Non è semplice, ma non chiudiamo la porta"

17.06.2019 19:10 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Ceccarini a 'Stile Juventus': "De Ligt? Non è semplice, ma non chiudiamo la porta"

Ai microfoni di TMW Radio, nel corso di ‘Stile Juventus’, è intervenuto il giornalista Niccolò Ceccarini: “Sarri alla Juventus? Mi sembra difficile che possa essere un disastro perché questa è una squadra che ha tanta qualità e non è difficile allenarla. Il problema è cercare di ottenere il massimo e arrivare ai massimi traguardi. Sarri non ha mai vinto uno Scudetto, per lui è uno stimolo. Ha giocato la Champions League con il Napoli, ma con gli azzurri non partiva per arrivare a vincerla. Dipenderà molto dalla campagna acquisti, l’allenatore può dare un’impronta tattica ma la differenza la fanno sempre i calciatore. Sono felice che sia finita questa storia, per un mese si è parlato di tutto e del contrario di tutto, ora sono curioso di vedere la sua conferenza stampa di presentazione”.

Su De Ligt. “La partita è ancora aperta, ma non è facile. Se ci fossero stati dei segnali positivi forse la Juventus sarebbe già più avanti con il lavoro, non è semplice anche se non chiudiamo la porta”.

Su Douglas Costa. “È un giocatore di quelli che piacciono a Sarri, salta l’uomo, ma deve essere più disciplinato a livello tattico. Può essere devastante, ma è un giocatore un po’ difficile da inquadrare, gioca d’istinto e questa può essere l’unica controindicazione. Bisogna vedere se la società di fronte a un’offerta decide di farlo partite. L’unico partente certo è Cancelo, gli altri sono tutti da valutare. Se la Fiorentina non riesce a trattenere Chiesa, quest’ultimo torna un nome da valutare”.


Rubrica di approfondimento sulla Juventus a cura di Nicola De Bonis e Alessandro Santarelli. Ospiti: Beniamino Vignola, Niccolò Ceccarini, Mirko Graziano, Massimo Pavan e Andrea Bosco