Castrovilli rinnova. Pradè: "Nessuna clausola rescissoria, altrimenti sarebbe..."

10.10.2019 18:10 di Giovanni Spinazzola Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Castrovilli rinnova. Pradè: "Nessuna clausola rescissoria, altrimenti sarebbe..."

Gaetano Castrovilli, centrocampista e rivelazione della Fiorentina, ha rinnovato ufficialmente il suo contratto con il club gigliato fino a giugno 2024. In conferenza stampa ha parlato Daniele Pradè, il dirigente del club.

"Oggi ci sono io perché ieri è stata una giornata storica per noi con l'acquisto dei terreni per il Centro Sportivo, perciò tutti stanno lavorando su questo. Anche oggi è una giornata importante perché abbiamo rinnovato il contratto di Castrovilli che è il nostro futuro e risponde a tutti i nostri requisiti. E' giovane, forte e di personalità. Quello che gli chiediamo è di rimanere quello che è: umile, serio e professionale. E' un contratto di cinque anni, fatto in una maniera intelligente e l'abbiamo chiuso stamani. Ringrazio Castrovilli per la disponibilità e anche il suo agente Minieri. Ringraziamo il procuratore perché il calcio è cambiato: è un contratto basato molto su di lui e sul suo rendimento. Se queste cose non le fai insieme, non le puoi fare per niente. Se non avessimo avuto persone intelligenti davanti sarebbe stato complicato invece ce l'abbiamo fatta".

Le cifre dell'accordo (un milione a salire) sono giuste?
"Sì sono queste le cifre ma in base alle prestazioni potrà salire ancora".

Clausola?
"Assolutamente no. Faremmo delle clausole stile Barcellona, da 250 o 300 milioni".

Un aneddoto estivo?
"Mi manda un messaggio di Daniele Russo e mi scrive: "Aspettiamo a fare delle scelte sui centrocampisti perché Castrovilli ci piace parecchio". In America è nata l'idea di questo modo di lavorare. La parola progetto non ha un significato preciso, ma è un programma, vogliamo lavorare sui giocatori come lui, fortemente".

Benassi?
"E' un titolare in più per noi perché è forte. Si sta comportando da professionista".

Qualche top club lo ha già cercato?
"Dopo 7 partite chi lo può cercare? Il contratto di oggi dimostra la nostra e la sua volontà visto che abbiamo firmato per cinque anni. E' gratificante sia da parte nostra che da parte sua".

Quando avete capito di avere un potenziale crack del futuro azzurro?
"Abbiamo seguito ciò che ci ha detto Montella. Lui ci ha detto che era pronto e ci ha dato la forza e la fiducia di confermarlo, oltre alle sue prestazioni nelle amichevoli. Abbiamo capito per questo motivo che era pronto per essere della Fiorentina".

Un aneddoto dietro le quinte?
"Gli ho detto che se continuava a lavorare così bene, gli davo il permesso di scrivere a mia nipote Costanza su Instagram che è molto carina".