Carlo Nesti: “Oggi siamo al 75% quelli degli Europei, e al 25% quelli delle batoste”

27.09.2022 13:20 di Rosa Doro Twitter:    vedi letture
Carlo Nesti: “Oggi siamo al 75% quelli degli Europei, e al 25% quelli delle batoste”
TuttoJuve.com

Dal suo sito ufficiale, Carlo Nesti ha parlato così della nazionale dopo il successo in Ungheria: "Mancini vince e convince. Manci-ate di speranza e di rimpianto. La speranza di avere azzerato i postumi dell’eliminazione Mondiale. Il rimpianto per un obbiettivo-Qatar mancato nel modo più infamante e meno credibile. Archiviate le umiliazioni contro Argentina e Germania, e i successi contro Inghilterra e Ungheria, dove vogliamo posizionarci? Cercando di non essere né troppo ostili, né troppo presuntuosi, io credo che la dimensione della Nazionale di oggi sia al 75% quella degli Europei vinti, e al 25% quella della batosta Mondiale. In quel 75%, metto le forze nuove, che si sono affiancate alle risorse del trionfo (da Spinazzola a Chiesa): i Toloi, gli Acerbi, i Di Marco, i Gnonto e i Raspadori. In quel 25%, metto i patemi, che turbano ancora la gestione delle nostre partite. Senza un gigantesco Donnarumma, ad esempio, in Ungheria non avremmo vinto. Scavalliamo il Qatar, e costringiamoci a sorridere dinanzi al futuro".