Calamai (Gazzetta): "La valutazione su Allegri deve essere profonda, il dubbio è solo uno. Allegri straordinario a metterci la faccia e rendere merito all'avversario"

19.04.2019 21:30 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Giacomo Falsini
Calamai (Gazzetta): "La valutazione su Allegri deve essere profonda, il dubbio è solo uno. Allegri straordinario a metterci la faccia e rendere merito all'avversario"

Il giornalista de La Gazzetta dello Sport Luca Calamai è intervenuto a Radio Sportiva. Ecco le sue considerazioni:

"E' inutile nascondere che per la Juve l'eliminazione in coppa è stata una grandissima delusione, in una stagione che era stata annunciata come incentrata sulla Champions e in cui ti trovi l'Ajax nei quarti. La Juve forse ha sottovalutato l'andata, ci doveva mettere la stessa furia vista con l'Atletico mentre ha giocato come dire 'vediamo cosa fanno i ragazzini', che hanno poi fatto una partita straordinaria.

Sono contrario ai play-off per assegnare lo scudetto, quello lo merita chi fa meglio nell'arco della stagione e sarebbe vergognoso mettere in discussione 9 mesi di lavoro in una singola partita in cui anche un episodio, un infortunio, una casualità, può compromettere un'annata. Mentre sono favorevole magari per l'assegnazione di posti nelle coppe.

Senza Cristiano Ronaldo la Juve avrebbe battuto l'Atletico? Dubito. Il campione ti porta fino ad un certo punto, poi devono venir fuori i valori di squadra. Ma senza campioni non vinci".

La valutazione su Allegri deve essere profonda. Perché ci sarà un rinnovamento. Se la Juve lo ritiene l'uomo giusto, e per me può esserlo, ci deve puntare due-tre anni. Altrimenti vanno valutate le alternative di caratura internazionale. Mourinho dentro la Juve lo vedo male, Klopp non credo lasci Liverpool, Guardiola ha vinto con Messi e un Barcellona stellare dopo ha fatto spendere molto ma in Champions non ha fatto meglio di Allegri. Il dubbio su Allegri non nasce da risultati o lavoro svolto, ma dal rischio assuefazione.

Allegri ogni anno si è inventato qualcosa dal punto di vista tattico. Kean è un grande prospetto perché Allegri lo ha seguito, cresciuto e inserito nel modo giusto. Chiedete a Bernardeschi se è cresciuto. La sconfitta di Allegri quest'anno di non aver inventato qualcosa per valorizzare Dybala.

Icardi per l'Inter è un problema, Dybala per Juve è un problema. A volte scambiarsi problemi li risolve, ma la vedo difficile. Se Icardi andrà via? Sicuro sicuro

Conte potrebbe andare alla Juventus, all'Inter, al Milan, sperava di andare al Manchester United, ma alla Roma non credo.

Gattuso sta facendo benissimo in una situazione non semplice ha tenuto tutto in piedi, Milan sta andando al limite delle sue possibilità, cosa gli si può imputare?

Agnelli straordinario nel metterci la faccia e rendere merito all'avversario, non so quanti lo avrebbero fatto. L'Ajax ha fatto una partita da mostrare ai bambini, quello è il calcio".