Cagni a Tmw Radio:"Champions primo obiettivo Juve, Allegri è tornato per questo. Ronaldo deve capire che non è più quello di tre anni fa"

27.07.2021 16:10 di Redazione TuttoJuve Twitter:    vedi letture
Cagni a Tmw Radio:"Champions primo obiettivo Juve, Allegri è tornato per questo. Ronaldo deve capire che non è più quello di tre anni fa"
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

A parlare dei temi del giorno a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è stato mister Gigi Cagni.

Ha parlato Allegri, dice che questa Juventus è divertente da allenare:
"Anche la Nazionale era divertente e ha vinto. Lui vuole solo vincere e sa come si fa. E' un allenatore esperto, preso per questo. Uno come lui che torna alla Juventus è perché sa cosa avrebbero fatto, sul mercato e non solo. Per me la Champions è il primo obiettivo che hanno. Lui è tornato per questo e non per vincere il campionato".

Come risolverà il problema dell'abbondanza offensiva Allegri?
"Lui migliorerà prima la fase difensiva. Poi proverà il gruppo base, cosa che non ha fatto Pirlo, che ha cambiato sempre formazione. Poi l'attacco, ma sa già i numeri che faranno. Per me ha convinzioni forti sulla Champions".

Allegri dice che Ronaldo quest'anno avrà maggiori responsabilità?
"Deve cambiare il modo di pensare le partite. Si sono parlati, credo che andrà gestito perché non potrà giocarle tutte. Ronaldo deve capire che non è più quello di tre anni fa, dovrà giocare le partite che può vincere da solo .E le decideranno insieme".

Dove vede il Napoli?
"Il Napoli, se non vende, ha già fatto la campagna acquisti. Per il momento in poche si sono mosse. Vedremo a fine agosto".

E cosa vuole aggiungere?
"Per me Pioli è sottopagato rispetto agli altri, lui non sta rompendo le scatole per prolungare il contratto. Sta dimostrando di essere una persona corretta. Per me sbaglia, perché è un mondo di squali, ma lui si comporta da persona onesta e con valori".

Gattuso non è pentito di come ha gestito il rapporto con ADL?
"Non lo so. Lui è una persona corretta, dovrebbe essere più diplomatico, non puoi dire sempre quello che pensi".