Bucchioni: "La Juve ha meritato, ma non prenda più gol in quel modo. Rabiot sta rientrando nei suoi standard. Diamo tempo a de Ligt"

23.10.2019 06:45 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Bucchioni: "La Juve ha meritato, ma non prenda più gol in quel modo. Rabiot sta rientrando nei suoi standard. Diamo tempo a de Ligt"

Enzo Bucchioni ha parlato anche di Juventus ai microofoni di Radio Sportiva. Le sue parole:

SULL'ATALANTA: "L'avventura in Champions non la definirei un fallimento. Il girone non era impossibile, ma è al primo anno che gioca in questa competizione, lo Shakhtar da molto tempo. Magari i nerazzurri potevano fare qualcosa di più contro la Dinamo. A me piace vedere l'Atalanta andare in casa del City, una delle squadre più forti al mondo, e fare calcio a viso aperto. I bergamaschi restano una bella storia di calcio".

SULLA VITTORIA DELLA JUVENTUS: "Ha fatto quasi il 70% del possesso palla, la gara l'hanno fatta quasi esclusivamente i bianconeri. La Lokomotiv si è chiusa come una squadra italiana anni '70. La Juve ha meritato, ma non deve più succedere di prendere gol in quel modo".

ANCHE SULL'ATALANTA: "Forse facendo le barricate avrebbe fatto una figura peggiore, chapeau alla squadra di Gasperini".

SU DEMIRAL AL POSTO DI DE LIGT: "Oggi, vedendo giocare De Ligt, mi sono chiesto: ma Rugani avrebbe fatto una figura peggiore. Anche stasera ho visto un giocatore impacciato, ma in questo momento devi crederci per forza dopo l'investimento fatto. Diamogli tempo, anche Platini ci ha messo dei mesi prima di dimostrare il suo valore in Italia. Prima o poi tornerà ad essere un giocatore top, sostituendolo con Demiral gli dai una botta psicologica".

SU RABIOT: "E' stato 7 mesi senza giocare, con il suo fisico paga pesantemente questa cosa. E' ancora al 70% ma sta rientrando nei suoi standard. Credo che insieme a Pjanic e Bentancur formerà il centrocampo della Juventus del futuro".

SUI POCHI TIRI IN PORTA DELLA JUVENTUS: "C'erano pochi spazi per tirare e tanti raddoppi, la Lokomotiv si è difesa molto bene. Andava aumentato ritmo ma la Juventus ha sempre controllato la partita vincendo grazie ai singoli".

SULL'ASSENZA DI CHIELLINI: "Va rimpianto due volte: per quanto porta a livello difensivo, per il suo carattere, ma anche per l'inserimento di De Ligt nel calcio italiano. Sul gol della Lokomotiv avrebbe buttato giù l'avversario".

SU MATUIDI: "Quella di oggi non era la sua partita, non ha la tecnica necessaria quando ci sono pochi spazi come stasera".

SU HIGUAIN: "Secondo me in questo momento la Juventus non può farne a meno, sta bene fisicamente e mentalmente. Stasera era la serata giusta, Ronaldo si era eclissato e non gli riusciva niente".

SUL PRIMO TEMPO DELLA JUVENTUS: "Non credo che la Juventus abbia preso sotto gamba la partita, è mancata l'intensità e la velocità. Non scordiamoci che la squadra è ancora in fase di apprendimento, col tempo certi movimenti verranno automatici".

SU RONALDO: "Decide lui se giocare o no, sicuramente si riposerà in certe partite. Questo giocatore sa gestirsi benissimo".

SU BENTANCUR TREQUARTISTA: "Il giocatore ha giocato benissimo dopo essere tornato nel suo ruolo naturale, non ha i piedi per fare il trequartista. Ha margini di crescita enorme e Sarri gli farà benissimo".

SU THIAGO MOTTA ALLENATORE: "Lo conosco come straordinario giocatore e, al limite, come giocatore-allenatore. Vedremo se riuscirà a riproporre anche da tecnico le sue straordinarie qualità da calciatore, lo spero per lui e per il Genoa".