Brambati a TMW Radio: "Seconda parte della stagione falsa la prima. Se Juve-Lazio si giocherà a porte chiuse..."

02.06.2020 20:00 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
© foto di Lorenzo Marucci
Brambati a TMW Radio: "Seconda parte della stagione falsa la prima. Se Juve-Lazio si giocherà a porte chiuse..."

L'ex calciatore e procuratore Massimo Brambati a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, ha parlato della ripresa del campionato.

Cosa ne pensa del calendario?
"Fa piacere solo che riparta tutto e si torna un po' alla normalità. Polemiche? Anche questo vuol dire normalità. Siamo riusciti comunque a capire che con la volontà e lo spirito di sacrificio si possono ottenere risultati importanti come questo. Si stanno studiando anche i modi anche per riempire gli stadi. Ed è importante, perché il motore di questo sport sono anche i tifosi".

Cosa si aspetta ora?
"Questa seconda parte falsa la prima. Se Juve-Lazio si giocherà a porte chiuse, chi ha giocato a porte aperte e in trasferta all'andata si è trovato in condizioni di svantaggio. Ci fa piacere rivedere un mondo che riparte, ma è qualcosa di anomalo, che determinerà la squadra vincente".

Per la Coppa Italia servirà una deroga del Governo. Sarà possibile secondo lei?
"La cosa più importante è che si riparta e che la curva epidemiologica dia una mano a far sì che gli stadi tornino a riempirsi. Si deve dare l'opportunità alla gente, che è il motore di questo sport, di tornare a goderselo. Si deve giustamente ricominciare con le dovute precauzioni, ma spero che entro fine campionato si possa tornare a vedere la partita".

Tare ha parlato a Sky Sport di calciomercato povero ora e dei suoi gioielli, aprendo ad un addio a Milinkovic:
"Saranno almeno 3 sessioni di mercato fatte da pochi acquisti cash e molti scambi e prestiti. Verranno fuori dirigenti di qualità. Ci saranno comunque squadre come il Psg che sapranno affrontare alcuni costi, sì inferiori rispetto a prima, ma comunque alti. Per quanto riguarda la Lazio, so che Tare è attenzionato da grandi club, perché è ritenuto un ds importante. Potrebbe esserci qualche sorpresa dirigenziale. Tare lo scorso anno era stato vicino al Milan. Chissà che nel prossimo futuro possa avvicinarsi ad altre grandi squadre".