Brambati a TMW Radio: "Eriksen? Non si doveva giocare. Non so se tornerà in campo, conta che sia vivo"

14.06.2021 17:30 di Alessandra Stefanelli   vedi letture
Brambati a TMW Radio: "Eriksen? Non si doveva giocare. Non so se tornerà in campo, conta che sia vivo"
TuttoJuve.com
© foto di Lorenzo Marucci

L'ex calciatore e procuratore Massimo Brambati a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, ha detto la sua su Euro 2020.

Vicenda Eriksen, si è giocato. Era giusto?
"Non si doveva giocare, rimani scioccato da certe cose. Già lo stop e riprenderla dopo parecchio tempo non ha senso. E' una situazione troppo personale e soggettiva, non so come stavano vivendo questo dramma, ma è stato malissimo Eriksen. Forse giocarla il giorno dopo era meglio. Eriksen? Sono contento che sia vivo, non mi importa che possa tornare a giocare o meno. Bene che i soccorsi siano stati tempestivi, e hanno salvato la vita a una persona. E' stato fortunato nell'avere il blackout in un campo di calcio. Lo avesse avuto da altre parti, non sarebbe vivo". 

Un aneddoto su Eriksen?
"Ho sentito Stellini, era scioccato. Mi ha raccontato poi di questo ragazzo che ha conquistato il gruppo dell'Inter. Rimase alla Pinetina durante il primo lockdown, si allenò proprio con Stellini. Piano piano ha conquistato tutti con la sua timidezza e il suo essere riservato. E mi ha riferito che diversi giocatori dell'Inter sono rimasti scioccati perché è anche un ragazzo straordinario".

Italia: Verratti sta rientrando, esce Locatelli?
"Verratti al 100% è meglio. Ho visto con la Turchia una panchina bella, con Florenzi che strapazzava di abbracci Oriali. Ho saputo che è stato creato un gruppo fantastico in Nazionale. Lo spirito a volte va oltre le tattiche. Noi siamo inferiori nei singoli ma siamo superiori sul gruppo".