Bianchi (Gazzetta): "La Juve si è sgonfiata ma ha in mano il suo destino. E contro la Lazio..."

16.07.2020 14:40 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Bianchi (Gazzetta): "La Juve si è sgonfiata ma ha in mano il suo destino. E contro la Lazio..."

Nel suo editoriale per La Gazzetta dello Sport, Fabio Bianchi ha commentato il momento della Juventus reduce da un brutto pareggio contro il Sassuolo: "Mamma mia, s’è sgonfiata anche la Juventus. Questo rush finale del campionato più anomalo della storia sembra essersi trasformato a tresette “non prendere”, quel gioco di carte dove vince chi fa meno punti. Peccato che non funzioni così. La Juventus nelle ultime tre parite ha portato a casa soltanto due gradini per la scalata scudetto: sconfitta a San Siro col Milan, pareggi sofferti con la super Atalanta e ora con l’ottimo Sassuolo. Soprattutto, la difesa più tosta del campionato ha subito ben 9 gol in tre gare. L’alibi di aver affrontato in serie le tre squadre più in forma del campionato regge fino a un certo. Dal secondo tempo giocato con il Milan, la banda Sarri si è un po’ persa, non tiene più in mano il pallino del gioco, ha più di un problema (fisico ma anche mentale) dietro . Brutto segnale in vista Champions, ma anche in campionato non può sentirsi poi così tanto sicura. Anche se, almeno, la capacità di reazione è ancora intatta. Per sua fortuna, la Lazio, incapace di andare oltre lo 0-0 a Udine, è più scoppiata di lei. Perché lunedì sera ci sarà lo scontro diretto, e sarebbe stata tutta un’altra storia sfidare la Lazio più vicina com’era fino a qualche giornata fa. E a questo punto l’Inter, se vince stasera (meglio, stanotte), con la Spal potrebbe incredibilmente ritornare a sei punti dai bianconeri e rispolverare, perché no, il sogno scudetto. Improbabile, quasi impossibile, ma perché non provarci? Mancano ancora 5 giornate alla fine e i punti in palio sono 15. Una cosa è certa: l’Inter, più ancora che la Lazio, adesso si sta mangiando le mani per tutti quei punti persi stupidamente. E l’Atalanta ripenserà alla disgraziata sfida con la Juventus, dove due rigori da...regolamento le hanno negato una vittoria che sarebbe stata meritata e che dopo questo turno l’avrebbe portata a sole quattro lunghezze dalla vetta. Comunque, la situazione non è cambiata di molto: soltanto la Juventus può perdere questo scudetto, il tesoretto è ancora cospicuo. Ma sarà importante non fare un altro passo falso con la Lazio".