BERNARDESCHI A TMW RADIO: "Buffon in lacrime? È una delle cose più difficili da vedere: un capitano, un simbolo. Lui, Daniele, Andrea, Giorgio, Leo, ci hanno trasmesso tanto"

 di Redazione TuttoJuve Twitter:   articolo letto 20596 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
BERNARDESCHI A TMW RADIO: "Buffon in lacrime? È una delle cose più difficili da vedere: un capitano, un simbolo. Lui, Daniele, Andrea, Giorgio, Leo, ci hanno trasmesso tanto"

Federico Bernardeschi ha parlato a TMW Radio: "È stata veramente dura, è dura. Però, come ho già detto, voglio ringraziare tutti i senatori che stasera lasciano: grandi uomini che hanno trasmesso tanto a noi giovani e a cui bisogna dire davvero grazie".

Ti senti di essere uno dei leader della nazionale del futuro?
"Bisognerà ripartire e riportare in alto i colori della nazionale". 

Buffon in lacrime.
"È una delle cose più difficili da vedere: un capitano, un simbolo. Lui, Daniele, Andrea, Giorgio, Leo, ci hanno trasmesso tanto".

Cosa è mancato oggi?
"Credo che questa sera ci sia stato un cuore da parte di questa nazionale. Poi il calcio è questo, cinque centimetri in più o in meno fanno la differenza. Loro non hanno mai tirato in porta, ma è inutile stare a discutere adesso. Bisogna ripartire".

Ventura?
"Non sta a me deciderlo. C'è una federazione e un presidente, decideranno insieme al mister. L'abbiamo salutato e ringraziato".