"Andrea Pirlo il predestinato". L'allenatore della Juventus protagonista della prima puntata de "L'uomo della domenica" su Sky

23.09.2020 17:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
"Andrea Pirlo il predestinato". L'allenatore della Juventus protagonista della prima puntata de "L'uomo della domenica" su Sky

Riparte su Sky Sport per la quinta stagione consecutiva il programma di narrazione sportiva “L’uomo della domenica” di Giorgio Porrà. Il primo protagonista, in apertura di questo campionato di Serie A, è Andrea Pirlo, già raccontato nel momento del ritiro da giocatore nel 2018 e ora rivisitato nei panni di nuovo tecnico della sua ex-squadra, la Juventus. Appuntamento domani, giovedì 24 settembre, prima e dopo la UEFA Super Cup (diretta ore 21 su Sky Sport Uno e Sky Sport Football)alle 20 e alle 24 su Sky Sport Uno e alle 22.30 su Sky Sport Serie A.

“Quando in campo c’era Andrea Pirlo – scrive Porrà -, il calcio diventava materia semplice, quasi basica, le risposte stavano lì, nel respiro del fuoriclasse, nel suo flusso creativo, nelle sue logiche di comando. Anche per questo Pirlo siede ora da predestinato sulla panchina della Juve. Perché era già allenatore quando danzava in campo, perché tutto intuiva, elaborava e all’istante risolveva ogni situazione.”

La puntata è l’occasione per una appassionante galoppata nella storia juventina, con una bella selezione di immagini di archivio dal sapore vintage.  Pensando ad un altro esordio giovanile sulla panchina bianconera Giampiero Boniperti racconta: “Trapattoni era molto giovane quando lo scelsi per la panchina della Juve. Si presentò con quella sua bella faccia pulita, talmente educato da sembrare timido. Per un attimo pensai: ‘Dio mio, i nostri volponi me lo sbranano’. Parlo di gente navigata, come Bettega, Causio, Zoff, Boninsegna, Furino… Invece fu un gran domatore.”

Oltre a Trapattoni e Boniperti la puntata rievoca figure di allenatori partiti con poca esperienza di panchina e presto assurti al ruolo di demiurghi del calcio europeo, tra questi Guardiola e Zidane hanno avuto un influsso su Mister Pirlo, tanto da figurare con lui sulla locandina de “L’uomo della domenica”.

Ma non solo: “Tra i fortunati, io lo sono particolarmente: ho conosciuto Antonio Conte – ha dichiarato lo stesso Pirlo nella sua autobiografia scritta con Alessandro Alciato ‘Penso quindi gioco’ -. Mi sono confrontato con tanti allenatori e lui è quello che mi ha sorpreso di più. Quando parla, i concetti ti aggrediscono, sfondano qualunque porta, scolpiscono le priorità. Gli bastò un discorso per conquistare me e tutta la Juve, pianeta su cui sbarcammo insieme, vincendo lo scudetto al primo colpo.”

Tra le voci che completano il profilo di Pirlo allenatore quelle di due importanti colleghi. Fabio Capello che ricorda: “Quando Berlusconi mi chiamò a guidare il Milan molti dissero che aveva messo in panchina uno yesman. Tutti i giornalisti e i critici erano pronti a saltarmi addosso. Pirlo dovrà aspettarsi questo.” Invece Marcello Lippi assicura: “Non ho insegnato nulla a Pirlo, non ce n’era bisogno perché capiva al volo le mie idee senza bisogno di parlare, magari gli ho suggerito certe posizioni o situazioni. Adesso è un allenatore che non necessita dei miei consigli, però sono sicuro che in tanti anni insieme qualcosa magari se lo sarà annotato”.

“L’uomo della domenica – Andrea Pirlo, il predestinato” è disponibile su Sky Go, anche in HD, e on demand.

L’UOMO DELLA DOMENICA – DISCORSO SU DUE PIEDI

ANDREA PIRLO, IL PREDESTINATO

Giovedì 24 settembre:

ore 20 e 24 su Sky Sport Uno

ore 22.30 su Sky Sport Serie A

Venerdì 25 settembre:

ore 13, 19.30 e 22.30 su Sky Sport Uno

ore 24 su Sky Sport Serie A

Sabato 26 settembre:

ore 12.30, 18, 20.30 su Sky Sport Uno

ore 13 e 23.30 su Sky Sport Serie A

Domenica 27 settembre:

ore 18.30 su Sky Sport Uno

ore 13.30 e 00.30 su Sky Sport Serie A

ore 20 su Sky Sport Arena