Amoruso: "Chi è entrato nella ripresa non ha avuto l'approccio giusto, ma non sono preoccupato"

08.07.2020 18:40 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Amoruso: "Chi è entrato nella ripresa non ha avuto l'approccio giusto, ma non sono preoccupato"

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Stile Juventus’, è intervenuto l’ex attaccante Nicola Amoruso: “Non mi è sembrata una squadra che desse l’impressione di avere la pancia piena. Sicuramente contro aveva il Milan migliore della stagione, ben messo in campo. Fino al 2-0 ho poco da rimproverare alla Juventus. Poi ci sono stati 20 minuti che hanno rovinato tutto. Chi è entrato in campo non ha avuto il giusto approccio e sono loro che devono fare la differenza. L’allenatore deve pretendere di più da chi entra perché ora c’è bisogno di tutti. Per il resto non ne farei un dramma, i segnali positivi ci sono stati. Di solito partite del genere per la Juventus capitano una, massimo due volte l’anno. Non sono preoccupato, contro l’Atalanta vedremo una Juventus diversa. Poi ci sono altri temi, serve sicuramente il miglior Higuain che vedo appesantito. Rugani? È stato sfortunati nell’occasione del gol, non mi sembra sicuramente il peggiore in campo, qualche errore ci può stare dopo tante gare in panchina”.

Su Bernardeschi: “Ieri mi sembrava un po’ in confusione, è un giocatore che ha qualità, ma secondo me non può fare l’attaccante, serve una rapidità diversa che lui non ha. Io lo vedo di più mezzala. Diamogli fiducia, secondo me è questione di collocazione”.

Clicca sul podcast in calce per la trasmissione integrale.


Stile Juventus, rubrica sul mondo Juve a cura di Nicola De Bonis, in studio Quintiliano Giampierto. Ospiti: Nicola Amoruso, Giovanni Albanese, Bortolo Mutti.