ALLEGRI A JTV: "Nessun allungo, non bisogna esaltarsi. Nessuno azzecca la formazione? Perchè non la so neanche io..."

14.03.2018 21:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:   articolo letto 15963 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ALLEGRI A JTV: "Nessun allungo, non bisogna esaltarsi. Nessuno azzecca la formazione? Perchè non la so neanche io..."

Massimiliano Allegri ha commentato il successo sull'Atalanta ai microfoni di JTV. Ecco quanto evidenziato da Tuttojuve.com:

Primo allungo...
"Non è un allungo, è una vittoria importante, contro una squadra forte, fisica, tecnica, c'è da fare i complimenti ai ragazzi per quello che hanno fatto. Tra due giorni abbiamo un'altra partita che dobbiamo vincere, altrimenti il Napoli ci risalta addosso un'altra volta".

L'Atalanta arrivava da una striscia positiva, la sua squadra è stata cinica. 
"I ragazzi sono stati molto bravi, hanno capito che c'era bisogno di difendere come hanno fatto nei primi minuti del primo tempo, poi la squadra è cresciuta molto, anche sul piano fisico e ha finito in crescendo".

Continua anche la crescita di Douglas Costa.
"Douglas Costa aveva bisogno di inserirsi come i giocatori nuovi  che arrivano alla Juventus, si è messo a disposizione, ha dato la disponibilità per la fase difensiva, ha imparato molto a stare in campo e quando ha la palla è devastante".

Punto fermo la vecchia guardia: oggi Giorgio ha fatto anche uno slalom importante.
"Ha fatto uno slalom importante e ha fatto una partita difensiva molto bella. C'è da fare i complimenti a tutti, ma non bisogna esaltarsi, ma bisogna continuare a lavorare con entusiasmo, con voglia, perchè abbiamo un bel finale di stagione da affrontare".

Noi scherzavamo dopo la conferenza stampa di ieri, dicendo: vuoi vedere che mette il 4-2-3-1 e li fa giocare tutti? L'ha fatto sul serio. Nessuno becca più la formazione.
"Perchè non la so neanche io, alla fine la metto giù (sorride, ndr). E' una questione di caratteristiche, perchè con loro avevo bisogno che un esterno mi rimanesse molto alto, largo. Da una parte Douglas Costa e dall'altra o ci mettevo Mandzukic, o Alex Sandro. Alex Sandro era in dubbio fino a ieri, allora ho messo Mandzukic per dare più ampiezza e giocare alle spalle dei centrocampisti loro".

Il secondo tempo è stato uno dei migliori dell'annata, contro un'Atalanta che ha espresso tutto.
"Il secondo tempo è stato fatto molto bene tecnicamente, l'Atalanta è una squadra fisica, ha commesso un sacco di falli, non ci faceva ripartire e soprattutto è una squadra organizzata che gioca molto bene tecnicamente"