ALLEGRI A JTV: "Anni magnifici e straordinari. Questo lo Scudetto più difficile"

26.05.2019 21:30 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
ALLEGRI A JTV: "Anni magnifici e straordinari. Questo lo Scudetto più difficile"

Massimiliano Allegri è stato intervistato da JTV nella pancia di Marassi. Tuttojuve.com ha sintetizzato il suo intervento:

Cosa le passa per la mente in questo momento?
"Questo lo vedrò un pochino più avanti, ora mi passa per la testa di tornare a Torino, domani andare a partecipare a questa bellissima festa della partita del cuore. Poi riorganizzarmi e prendermi un po' di tempo per riposarmi e fare le cose che mi piacciono".

Che effetto le fa sapere che è uno degli allenatori più vincenti della storia della Juve? Lo dicono i trofei che guarderà.
"I trofei non li guardo perchè li ha presi mio figlio, se ce li ha lui quelli, guai a chi glieli tocca. Sicuramente più avanti si va e più mi renderò conto di questi anni che sono stati magnifici, straordinari, quindi sono contento di aver fatto parte di questi cinque anni".

Scelga un momento più bello degli altri.
"E' difficile, sono stati tanti i bellissimi momenti che non mi piace metterne uno davanti all'altro. Quelli brutti sono stati pochi fortunatamente".

C'è stato un gol dove avrebbe voluto fare il pazzo?
"Ora mi viene in mente quello di Cuadrado nel derby al 93', del 2-1, c'è stato quello di Pirlo, nel 2-1 nel derby. Poi il gol di Dybala a Roma nella Lazio. Ci sono stati bei momenti e bei gol".

Questo che Scudetto è stato rispetto agli altri?
"Non sembrerà, ma è stato lo scudetto più difficile perchè dopo la partita con l'Atletico Madrid, abbiamo fatto quello che dovevamo fare in quel momento, vale a dire capire che il campionato era a rischio, perchè avevamo due partite in trasferta e il ritorno con l'Atletico. in quel momento se non ti cali nella realtà e non capisci che lo Scudetto può essere a rischio per il finale di stagion che avevamo, può diventare più complicato".

Volevamo ringraziarla a nome della redazione per la sua disponibilità, per il suo sorriso, per essere venuto qua sempre con grande garbo.
"Grazie a voi".