Alessio: "Cristiano Ronaldo? Credo che prima venga lui, poi gli altri. Su Conte e Sarri..."

07.07.2020 20:20 di Luca Cavallero   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Alessio: "Cristiano Ronaldo? Credo che prima venga lui, poi gli altri. Su Conte e Sarri..."

Angelo Alessio, ex vice di Antonio Conte, è stato intervistato da Tmw Radio, spaziando su varie tematiche.

Il miglior Ronaldo e il miglior Ibra, chi prenderebbe?

"Sono due grandi giocatori, avere Ibrahimovic ti dà la possibilità di costruire attorno a lui un altro gioco. Ma di uno come Ronaldo non si può fare a meno. E' un cecchino come ce ne sono pochi in giro".

Si sente dire che Ronaldo può essere un limite per il calcio di Sarri. E' così?

"Averlo ti fa rivedere la tua idea di calcio, ma ti dà tanti gol, personalità. Credo che prima venga Ronaldo e poi tutti gli altri, la squadra va costruita intorno a lui. Hanno trovato una soluzione valida ora. Si affida molto alle individualità, le lascia libere di esprimersi senza vincoli. Ora la Juve gioca un altro calcio, comunque efficace".

Che idea si è fatto di Rangnick?

"Il Milan ha cambiato tanti allenatori negli ultimi anni ,ci si aspetta sempre tanto ma per costruire una squadra vincente si vogliono anni. Se si cambiano tanti allenatori e giocatori, il tempo si allunga ancor di più".

Tra Sarri, Conte e Pioli, quale ha inciso di più nel gruppo?

"Conte ha dato un cambio di marcia con risultati e prestazioni, anche pensando al percorso Champions. La Juve è rimasta con l'organico che aveva e il gap è notevole, ma si è ridotto. Pioli ha fatto un lavoro fantastico. Sarri è stato intelligente nel guidare un gruppo che si conosce bene e a far giocare insieme tutte le sue individualità".

Conte rivoluzionerà la squadra?

"A caldo dopo una gara si dicono tante cose. Poi dopo si ragiona meglio. Qualsiasi squadra poi si siederà attorno a un tavolo per capire chi tenere e chi no. L'Inter vuole tornare a vincere e si devono trovare gli uomini giusti e non sbagliarli".