Accardi: "Kulusevski + 35 milioni? Vlahovic vale di più"

22.01.2022 17:45 di Redazione TuttoJuve Twitter:    vedi letture
Accardi: "Kulusevski + 35 milioni? Vlahovic vale di più"
TuttoJuve.com
© foto di Federico De Luca

Il procuratore Giuseppe Accardi ha detto la sua sulla situazione di Dusan Vlahovic in un'intervista concessa a Firenzeviola.it:  “L’offerta di 35 milioni più Kulusevski per Vlahovic non la trovo congrua per il valore del centravanti della Fiorentina. Penso che i viola possano tenere botta ed avere qualcosa in più col passare del tempo. So dell’interesse dell’Arsenal, che sarebbe pronto ad un investimento importante, ma se il giocatore non è convinto difficile forzarlo in questa situazione”.

Da esperto di mercato, come pensa si risolverà il caso Vlahovic?
“Ho sentito che alcuni pensano che possa andare in scadenza a giugno 2023. Non penso succederà, se non andrà via entro gennaio lo farà in estate, magari ad una cifra più contenuta. Per quanto riguarda il rinnovo, non credo ci siano più le condizioni per trattare”.

La Fiorentina ha preso Piatek, secondo lei è solo un vice-Vlahovic o con il probabile addio del serbo potrà diventare il centravanti titolare?
“Piatek penso sia stato comprato in funzione dell’uscita di Vlahovic. La Fiorentina ci punterà, ma credo che insieme al polacco serva un attaccante giovane e dalle grandi potenzialità. Si fanno tanti nomi di calciatori stranieri, credo che vicino a casa ci siano giocatori importanti. Due nomi? Penso a Lucca del Pisa ma anche a Moro del Catania, attaccante classe 2004 su cui ha già messo gli occhi il Sassuolo, una squadra che di solito ci vede lungo”.

Con gli acquisti di Piatek e Ikone la Fiorentina è pronta per l’assalto all’Europa o serve un ulteriore colpo?
“Secondo me gli equilibri che si sono creati in questo momento all’interno della squadra vanno tutelati. La Fiorentina si è già rinforzata molto con questi due nuovi innesti, se ci saranno opportunità credo che i dirigenti le valuteranno, ma non esagererei con i cambi in rosa. Il gran lavoro che sta facendo Italiano nessuno se lo aspettava. Credo che anche così questa squadra possa lottare fino all’ultimo per l’Europa”.

Per chiudere, a giugno si dovrà pensare anche al riscatto di Torreira, fissato a 15 milioni…
“Secondo me sì, senza dubbio è un’operazione da fare. L’uruguayano si è dimostrato perfetto per le idee di Italiano ed ha fatto fare il salto di qualità alla squadra, è già un punto fermo ed un investimento di questo tipo è più che giustificabile”.