Ag. Orsolini: "Riccardo non è solo la priorità della Juve. L'Ascoli vuole monetizzare. Su Favilli...."

 di Alessandra Stefanelli  articolo letto 13886 volte
© foto di Monia Bracciali
Ag. Orsolini: "Riccardo non è solo la priorità della Juve. L'Ascoli vuole monetizzare. Su Favilli...."

Intercettato dai microfoni di SportMediaset, l'agente Donato Di Campli ha parlato di Riccardo Orsolini, attaccante dell'Ascoli seguito con attenzione da Napoli e Juventus: "Per quale squadra fa il tifo? Per quella in cui andrà a giocare". 

"Non c'è accordo con una società: l'Ascoli sta discutendo su più tavoli. Noi di conseguenza ci muoveremo: non ci sono preferenze, il giocatore è alla finestra".

Di Campli ha confermato che il calciatore piace a moltissime squadre: "È il segreto di pulcinella dire il contrario. Credo che in questo momento sia uno degli oggetti del desiderio di questo mercato. Non penso sia la priorità della Juve in questo momento - ha sottolineato ancora Di Campli - credo che sia la priorità di tutte le squadre italiane". 
Il procuratore ha poi descritto Orsolini: "Io sono un po' di parte, prendete le cose con beneficio di inventario - ha scherzato - io credo sia un piccolo Robben, ha tutte le caratteristiche un po' simili a questo giocatore: grande potenza fisica e atletica, unita anche a una tecnica sopraffina. È un esterno che gioca con il piede mancino". Insomma, un profilo ideale per vestire l'Azzurro: "La previsione è che da qui a un paio d'anni vestirà la maglia della nazionale"
Di Campli si è quindi concentrato sul prezzo di Orsolini: "Credo che il prezzo sia fatto da domanda e offerta, quindi è difficile capire quanto vale sul mercato: con più clienti il prezzo auimenta e l'Ascoli sta cercando di monetizzare".

Nell'affare che potrebbe portare Orsolini a Torino potrebbe rientrare anche Andrea Favilli. Di Campli è procuratore anche dell'attaccante in prestito dalla Juventus proprio all'Ascoli e si è concentrato proprio sul possibile inserimento del giocatore nella trattativa per Orsolini: "Potrebbe essere corretto - ha concluso - Favilli è sotto il controllo dell'Ascoli, ma la Juve non ha mai perso di vista il giocatore: c'è il diritto di riscatto a favore dell'Ascoli di tre milioni. Si tratta di uno dei maggiori prosteppti giovani che l'Italia possa esprimere".