Dybala una delizia per gli occhi, Mandzukic cecchino. Buono l’esordio di Rincon dal 1’

 di Giovanni Spinazzola Twitter:   articolo letto 19024 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Dybala una delizia per gli occhi, Mandzukic cecchino. Buono l’esordio di Rincon dal 1’

NETO 6: Da un suo rilancio sbilenco per poco l’Atalanta non segna. Bene tra i pali, un po’ meno quando si tratta di giocare il pallone. Incolpevole sui gol.

LICHTSTEINER 6,5: Una gara generosa, a tutta fascia, il rigore procurato ma anche la diagonale difensiva errata in occasione della seconda rete nerazzurra.

BARZAGLI 6,5: Dalle sue parti non si passa. Una roccia impenetrabile. Solita sicurezza all’intero reparto.

RUGANI 6,5: Accanto a Barzagli se la cava egregiamente. Sbriga tutto il lavoro senza patemi.

ASAMOAH 6: non è ancora al top e si vede. Limita le discese sulla corsia mancina.

MARCHISIO 6,5: Nel ruolo di mezz’ala destra, con la Juve sul doppio vantaggio cerca spesso e volentieri l’inserimento offensivo. Sempre preciso nei lanci.

(Dal 46’ STURARO 6,5: Subito aggressivo ed incisivo, l’ex Genoa riesce a dare grande equilibrio alla squadra).

HERNANES 6: Gioca discretamente il primo tempo poi, però, si eclissa nella ripresa.

RINCON 6,5: Solo una grande parata di Berisha gli nega la gioia del gol. Buona la sua prova al debutto dal 1’.

PJANIC 7: Buona la sua gara, con gestione sempre sapiente del pallone. Realizza il rigore del 3-1. Sempre meglio negli schemi bianconeri.

(Dall’82’ BONUCCI S.V.)

DYBALA 8: Una Joya vederlo giocare. Ricama calcio ad ogni pallone toccato ed apre la sfida con un missile terra-aria imprendibile per chiunque. Dulcis in fundo anche l’assist per il 2-0 e la doppietta sfiorata.

(Dal 62’ PJACA 6: Al ritorno dopo l’infortunio, vuole mettersi in mostra ma non ha grandi possibilità).

MANDZUKIC 7,5: Corsa, grinta, lavoro oscuro, assist e gol. Cosa chiedere di più? Peccato solo per il palo centrato con il punteggio ancora sullo 0-0.

All. ALLEGRI 6,5: Troppa sofferenza, sia sul 2-1 che sul 3-2. La squadra, in entrambe le occasioni, ha abbassato troppo il baricentro. La prestazione, però, è stata davvero positiva.